Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Collisione tra navi nel mar Ligure, ecco come si sposterà la chiazza oleosa

“Abbiamo messo a punto una simulazione basata su dati geografici, meteo marini e previsionali" – ha chiarito l’assessore regionale all’ambiente Giacomo Giampedrone

Dopo la collisione avvenuta ieri a nord di Capo Corso fra la portacontainer Cls Virginia e il traghetto RoRo Ulysse della CTN, Regione Liguria si è attivata fornendo tutto il supporto possibile. In particolare, attraverso Arpal, l’Agenzia regionale di protezione ambientale, ha utilizzato una specifica modellistica per simulare il comportamento della macchia inquinante presente in mare e supportare così le attività di monitoraggio ambientale.

“Abbiamo messo a punto una simulazione basata su dati geografici, meteo marini e previsionali per capire al meglio il comportamento della macchia e i suoi spostamenti – ha chiarito l’assessore regionale all’ambiente Giacomo Giampedrone Al momento, dalla proiezione si evidenzia una sostanziale stazionarietà del carburante presente in mare, rispetto al punto di rilascio. Attraverso i tecnici dell’Agenzia continueremo a effettuare il monitoraggio della situazione e verificare le eventuali ricadute e avvicinamenti alla costa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.