Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, boom di richieste per il corso di inglese organizzato dal Comune

"Ora che sappiamo che la domanda di partecipazione è così elevata, faremo in modo di organizzarci meglio per i prossimi anni" - dichiara il presidente del consiglio comunale Marco Farotto

Bordighera. Boom di richieste per partecipare al corso di inglese organizzato dal Comune di Bordighera, all’interno del “pacchetto cultura” progettato dalla nuova Amministrazione Ingenito: evento fortemente voluto dal Presidente Farotto (curatore del pacchetto), addirittura più di 100 domande hanno dovuto essere respinte per mancanza di disponibilità, limitata ad una cinquantina di posti, per garantire una miglior qualità di insegnamento. Si sono venute a formare così due classi (da circa 25 persone l’una), corrispondenti a due diversi livelli di competenza: corso di inglese-principianti, e pre-intermediate. Per fornire una formazione completa inoltre, il Comune sta attivando anche un corso di conversazione, con un docente madrelingua, che partirà indicativamente verso la metà di Aprile. Viste le numerose richieste anche da parte del personale amministrativo, è stato deciso di attivare un corso loro riservato onde non intaccare il numero di posti dedicato ai cittadini.

Il Presidente del Consiglio Comunale Marco Farotto, ideatore e promotore di questo evento, si dichiara molto soddisfatto della sua riuscita: “ Sappiamo tutti che l’inglese è una lingua fondamentale al giorno d’oggi – dichiara - e proprio per questo motivo abbiamo ritenuto potesse essere una bella iniziativa dedicare un corso ai bordigotti. Tuttavia non ci aspettavamo una così grande richiesta: quando abbiamo ricevuto le domande, ne siamo rimasti stupiti noi stessi.

Essendo questo il primo anno in cui viene organizzato siamo rimasti forse un po’ troppo cauti, ma ora che sappiamo che la domanda di partecipazione è così elevata, faremo in modo di organizzarci meglio per i prossimi anni. Questo evento fa parte del “pacchetto cultura” che vogliamo portare avanti, il quale prevede una serie di eventi a cui sto cercando di dare il mio piccolo contributo. Abbiamo infatti già cominciato con il salvataggio delle opere di Cammi per permetterne l’esposizione in modo che concittadini (e non) possano goderne, ed il pacchetto continuerà a dispiegarsi nel corso di questi 5 anni con mostre, corsi di teatro e tanto altro ancora: la cultura è un valore fondamentale, credo sia giusto che tutti abbiano la possibilità di accostarvisi, e farò di tutto perché chiunque voglia, abbia la possibilità di imparare qualcosa di nuovo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.