Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Apricale, mercoledì l’autopsia sulla salma di Nathan Labolani. Indagini sul fucile trovato accanto al giovane foto

L'arma aveva la matricola abrasa

Apricale. Verrà eseguita domani dalla dottoressa Sara Lo Pinto, dell’istituto di medicina legale di Genova, l’autopsia sul corpo di Nathan Labolani, il 19enne ucciso domenica mattina intorno alle 8 con un colpo di fucile all’addome, da un cacciatore di 29 anni di Ventimiglia che stava partecipando ad una battuta di caccia al cinghiale e che, scambiando il giovane per una preda, ha sparato con la sua carabina calibro 300 Winchester Magnum. L’uomo è ora indagato per omicidio colposo.

Nel frattempo sono emerse alcune novità: il fucile calibro 12 che i carabinieri hanno trovato vicino al giovane aveva la matricola abrasa. Come aveva fatto, Nathan, che non aveva il porto d’armi, a procurarsi l’arma? Chi gliela aveva ceduta? Anche se sarà probabilmente quasi impossibile scoprirlo, nei confronti del diciannovenne è stata aperta una notizia di reato per possesso illegale di arma che verrà in ogni caso archiviata visto il suo decesso.

Il fucile, così come lo zaino del giovane e le numerose munizioni che conteneva, sono state sequestrate dai carabinieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.