Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A San Biagio della Cima ed a Imperia un convegno su “L’uomo che sorrise a Brassens”

Venerdì 9 novembre alle 16 sarà al Centro polivalente “Le rose” di San Biagio, mentre sabato 10 novembre alle 10 alla Biblioteca civica “L. Lagorio” in Piazza De Amicis nel capoluogo di provincia

Imperia. Venerdì 9 novembre alle 16 al Centro polivalente “Le rose” di San Biagio della Cima e sabato 10 novembre alle 10 alla Biblioteca civica “L. Lagorio”, Piazza De Amicis, a Imperia si terrà il convegno su “L’uomo che sorrise a Brassens. Elio Lanteri, un autore regalmente marginale” (Locandina Lanteri).

Introducono Maria Novaro, Marino Magliani, Franca Anfossi. Coordina Fabio Barricalla. Intervengono Luigi Berio, Alberto Cane, Francesco Improta, Matteo Lanteri, Alfredo Luzi, Lorenzo Muratore, Claudio Panella, Bruno Quaranta, Corrado Ramella, Giuseppe Rainisio. Proiezione di “Luomo che sorrise a Brassens”, video realizzato da Antonio Mameli. L’ingresso è libero.

Il convegno, organizzato dalla Fondazione Novaro, con il patrocinio di Regione Liguria, intende riportare l’attenzione sulla figura e l’opera di un autore, “marginale” nella sua stessa terra, l’estremo ponente ligure.

Lanteri, che nasce a Dolceacqua nel 1929 e muore nel 2010, dopo una vita passata a Costa d’Oneglia, è autore di due soli romanzi, La ballata della piccola piazza (pubblicato da Transeuropa nel 2009 ma scritto molti anni prima) e La conca del tempo (pubblicato postumo sempre da Transeuropa nel 2012). Due suoi racconti sono stati pubblicati su “Atti impuri” nel 2011.

Scrive Francesco Improta: “Il mio rammarico è quello di non aver conosciuto di persona Elio Lanteri, pur avendo avuto amicizie in comune, e se non me li avesse segnalati Marino Magliani probabilmente non avrei neppure letto quei due capolavori […]. E la lettura delle sue opere ha accresciuto a dismisura il mio rammarico perché mi rendo conto di aver perso molto in termini di umanità, saggezza e cultura non avendo potuto passeggiare con lui, […] condividendo letture e preferenze culturali, scambiando opinioni e allentando al contempo le briglie ai cavalli bizzarri della fantasia o inseguendo sogni […]”.

In preparazione del convegno la Fondazione ha pubblicato un quaderno di “La Riviera Ligure” (n. 85-2018), a cura di Fabio Barricalla, che raccoglie interviste alla vedova e agli amici di Elio (da Franca Anfossi a Marino Magliani), testimonianze (di Sergio Biancheri, Marco De Carolis, Piero Falco, Lorenzo Muratore), recensioni e prefazioni (di Francesco Improta e Bruno Quaranta), articoli (di Claudio Panella e Gian Luca Picconi).

Per l’occasione del convegno sono pure stati ristampati i suoi due romanzi, riuniti in un unico volume dal titolo Romanzi di frontiera (Transeuropa, 2018). Il libro e il quaderno saranno disponibili nelle sedi del convegno. La Fondazione ha fatto inoltre realizzare un video (dal titolo “L’uomo che sorrise a Brassens”, durata di 25 minuti, regia di Antonio Mameli, con la collaborazione del fotografo Simone Caridi), che di Lanteri ripercorre la vita, i luoghi, le parole, le amicizie. Il video verrà proiettato durante il convegno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.