Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, sudanese fermato dalla polizia: aveva 20mila euro di gioielli rubati. Si cerca il proprietario foto

Lo straniero aveva un regolare permesso di soggiorno: sperava di farla franca

Più informazioni su

Ventimiglia. Nello zaino aveva gioielli, tra cui un anello con diamante, per oltre 20mila euro di valore. Preziosi, di cui non ha saputo giustificare il possesso, dicendo che i gioielli li aveva trovati nella spazzatura: versione, questa, ritenuta poco credibile. Gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Genova hanno fermato ieri mattina, in pieno centro, un sudanese, fin da subito parso sospetto per il suo atteggiamento.

gioielli rubati

Sperando di farla franca, durante i controlli, il sudanese ha esibito un valido permesso di soggiorno. Incautamente però, durante le operazioni, convinto di non osservato in quell’istante dagli agenti, ha tentato di nascondere un oggetto non identificato. Insospettiti dall’inconsueto gesto, i poliziotti hanno perquisito l’uomo e, tra gli indumenti indossati, e all’interno del suo zaino, hanno trovato oggetti di grande valore, tutti in oro 18 carati: una collana, a maglie del tipo Cartier e due anelli, di cui uno con brillante che, da solo, arriva ad un valore commerciale stimato di circa 18.000 euro.

Gli agenti, coordinati dal dirigente del commissariato cittadino Saverio Aricò, hanno rinvenuto inoltre 4 telefoni cellulari e 9 schede telefoniche, tutte ancora inutilizzate. L’uomo non è riuscito a giustificare il possesso dei preziosi e ha rilasciato in merito dichiarazioni ritenute davvero poco credibili, come quella di avere trovato i monili in un cassonetto dei rifiuti.
I primi accertamenti hanno già ricondotto all’individuazione del proprietario di uno dei telefoni cellulari rinvenuti, che è stato già restituito al legittimo proprietario che soltanto due giorni prima ne aveva denunciato il furto al Commissariato P.S. di Ventimiglia.
Per i fatti di cui sopra lo straniero è stato denunciato per il reato di ricettazione.

Nelle tasche dell’indagato sono stati trovati anche tre biglietti ferroviari della linea Ventimiglia – Nizza.
Ora la Polizia è impegnata nella ricerca dei legittimi proprietari dei gioielli e dei telefoni in sequestro: uno smartphone BLACKBERRY di colore nero, uno smartphone LG di colore grigio, un cellulare SAMSUNG, di colore nero, e un cellulare NOKIA di colore nero.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.