Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vele d’Epoca a Imperia: aperture straordinarie, promozioni e visite guidate al Maci foto

In occasione dell’evento internazionale che vedrà protagonisti i meravigliosi velieri d’epoca e le imbarcazioni impegnate nelle regate

Più informazioni su

Imperia. Al via ad Imperia la celebre manifestazione delle Vele d’Epoca, giunta alla sua 20esima edizione. In occasione dell’evento internazionale che vedrà protagonisti i meravigliosi velieri d’epoca e le imbarcazioni impegnate nelle regate, da mercoledì 5 a domenica 9 settembre i musei cittadini si preparano ad accogliere i visitatori con una serie di importanti iniziative e novità.

Le sedi di Villa Faravelli – splendida dimora del 1938 che ospita il Museo di Arte Contemporanea di Imperia – e degli ex Magazzini Generali di Via Scarincio – che accolgono il rinnovato allestimento del Museo Navale di Imperia – osserveranno degli orari di apertura straordinari. Le due sedi museali saranno quindi aperte mercoledì 5 settembre con orario continuato dalle 15.30 alle 22.30 e da giovedì 6 a domenica 8 dalle 10.30 alle 22.30, dando così ai visitatori l’opportunità di scoprire il patrimonio culturale della città di Imperia.

Sarà inoltre possibile acquistare un biglietto unico combinato che permetterà l’accesso ai due musei durante tutta la settimana che va da mercoledì 5 a domenica 9, usufruendo di una tariffa promozionale a 10 euro (biglietto intero) e 6 euro (biglietto ridotto). Ma le novità non si fermano qui. Il pubblico verrà infatti coinvolto in diverse visite guidate
con esperti del settore, per scoprire in prima persona le opere della Collezione Invernizzi e della mostra temporanea Clarence Bicknell e lo stupore della Riviera. Vedute e vedutisti attraverso le collezioni private – ospitate al M.A.CI. – e per esplorare i cimeli e le installazioni multimediali allestite presso il Museo Navale di Imperia.

La visita guidata a Villa Faravelli avrà luogo sabato 8 settembre alle 16.30 a cura del FAI delegazione di Imperia, mentre le visite al Museo Navale saranno condotte dall’Associazione Amici del Museo Navale ed avranno luogo tutti i giorni da giovedì 6 a domenica 9 alle 17 e alle 21. I biglietti saranno acquistabili presso le biglietterie delle due sedi museali. Per informazioni ci si potrà rivolgere anche allo stand FAI allestito a partire da mercoledì 5 in Calata
Anselmi.

Villa Faravelli, sede del Museo di Arte Contemporanea di Imperia dal 2016, ospita la Collezione permanente Architetto Lino Invernizzi. Il nucleo di oltre sessanta opere donato alla città di Imperia rappresenta sul territorio una testimonianza unica delle eccellenze dell’evoluzione artistica del secondo dopoguerra, con nomi riconosciuti nel panorama internazionale – da Lucio Fontana a Victor Vasarely, da Josef Albers a Marino Marini – a raccontare un momento storico ed artistico di grande sperimentazione e cambiamento, dagli anni ’20 fino alla metà degli anni ’70.

Il M.A.CI. ospita inoltre fino a domenica 30 settembre la mostra temporanea Clarence Bicknell e lo stupore della Riviera. Vedute e vedutisti attraverso le collezioni private. L’allestimento esplora l’eredità di Clarence Bicknell come pittore, e l’influenza da lui esercitata su una cerchia di artisti, vedutisti, naturalisti e studiosi che proprio grazie alla figura dell’eminente ricercatore scoprirono la Riviera ligure di ponente e la immortalarono in una serie di opere esposte negli ambienti di Villa Faravelli.

Sono infatti una quarantina i quadri presenti, principalmente acquerelli rappresentanti le vedute della Riviera e caratterizzati da uno sguardo legato all’esperienza impressionista e dei macchiaioli. Oltre a Bicknell saranno presenti Frederick Burgess, Emilio Diana Crespi, Friedrick Von Kleudgen, Edward Lear, Pompeo Mariani, Filiberto Minnozzi, Hermann Nestel, Giuseppe Ferdinando Piana – autori provenienti da diverse collezioni private di famiglie imperiesi.

Il Museo Navale di Imperia inaugurato nel 2017 occupa gli spazi recuperati degli ex Magazzini Generali in Calata Anselmi. Il percorso espositivo – che include una sezione archeologica – raccoglie reperti, oggetti e strumentazioni che testimoniano la storia e l’evoluzione della marineria, con particolari riferimenti al passato marinaro di Imperia.

Il museo accompagna il visitatore in una narrazione del complesso legame tra l’uomo e il mare, attraverso le storie delle imprese eroiche sconosciute. La visita è arricchita da un allestimento multimediale e da un percorso di postazioni didattiche, che garantiscono un’esperienza in prima persona, con simulazioni di navigazione e quattro percorsi tematici: Il lavoro sul mare, Il viaggio per mare, La guerra sul mare, Il mare come evasione.

Grazie a questo primo tentativo di rete museale la città di Imperia inaugura quindi un nuovo progetto di turismo culturale, volto alla scoperta dei tesori artistici e storici del territorio, in una settimana densa di appuntamenti sportivi, musicali ed eno – gastronomici che avranno come fulcro la Banchina delle Medaglie d’oro e Calata Amselmi – cuore pulsante delle Vele d’Epoca 2018.

Orari di apertura straordinari per la settimana delle Vele d’Epoca delle due sedi:

Mercoledì 5 settembre 15.30 – 22.30
Giovedì 6 settembre 10.30 – 22.30
Venerdì 7 settembre 10.30 – 22.30
Sabato 8 settembre 10.30 – 22.30
Domenica 9 settembre 10.30 – 22.30

Visite guidate:
Sabato 8 settembre alle 16.30 visita guidata a Villa Faravelli a cura del FAI
Da giovedì 6 a domenica 9 alle 17 e 21 visita guidata al Museo Navale a cura dell’Associazione Amici del Museo Navale

Le visite guidate sono comprese nel biglietto di ingresso. Il biglietto prevede un accesso in ognuna delle strutture da utilizzarsi nelle giornate da mercoledì 5 a domenica 9 settembre e può essere acquistato presso le biglietterie delle due sedi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.