Quantcast
Scuolabus in ritardo di un'ora, i genitori della "Nobel" sul piede di guerra - Riviera24
Sanremo

Scuolabus in ritardo di un’ora, i genitori della “Nobel” sul piede di guerra

Papà avvocato denuncia alla Rt il "grave inadempimento del contratto", sottolineando che "ciò costituisce delitto di abbandono di minore"

Scuolabus generica

Sanremo. La scuola è iniziata da appena tre giorni ed è già polemica per disservizi. Sul piede di guerra, un gruppo di genitori della media “Nobel” i cui figli usufruiscono a pagamento dello scuolabus di Riviera trasporti.

Lo scorso martedì, quindi per tempo prima dell’apertura del nuovo anno scolastico, alla società è stato comunicato che le lezioni dal 17 al 21 settembre sarebbero terminate un’ora in anticipo. Per tale ragione, i genitori hanno chiesto di spostare alle 13 anziché alle 14 la corsa di ritorno dei pulmini con destinazione Salve Regina- San Lorenzo e San Bartolomeo.

Seppur inoltrata e sottoscritta da un avvocato, la richiesta è caduta nel vuoto. Infatti, dal suono della prima campanella gli scuolabus sono partiti ugualmente alle 14 e addirittura ieri quello per il Solaro non è arrivato, lasciando gli studenti, che sottolineiamo sono minori, fuori da scuola ad attenderlo, fintantoché alcuni non hanno chiamato i loro genitori per farsi venire a prendere.

Come ha scritto direttamente alla RT Edilio Grappiolo, avvocato e genitore di un’alunna di seconda, «ciò costituisce civilisticamente un grave inadempimento del contratto di trasporto con la vostra società stipulato da ogni genitore per il proprio figlio minore – avete incassato il corrispettivo senza avvisare di irregolarità del servizio, implicitamente garantendone la regolarità, che non può consistere che nell’adeguamento all’effettivo orario scolastico – nonché penalisticamente il delitto di abbandono di minore, contegni illeciti per i quali, se domani non sarà garantito un regolare servizio, sarà mia premura sporgere denunzia al magistrato penale competente».

leggi anche
scuolabus
Disservizi
Pietrabruna, il consigliere Ranise: “Questa mattina niente Scuolabus. E’ una vergona, non è la prima volta”
commenta