Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Provincia, assessore Mai: “Circa dieci incendi negli ultimi tre giorni. Fondamentale il lavoro dei volontari”

“Ricordo che dal 22 settembre è attivo lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi e pertanto, fino alla revoca è severamente vietato accendere qualsiasi tipo di fuoco"

Più informazioni su

Una decina di incendi negli ultimi tre giorni hanno colpito la provincia di Imperia nei Comuni di Pompeiana, Cesio, Dolcedo, Vasia, Sanremo, Chiusanico e Molini di Triora. “Alcuni roghi – spiega l’assessore regionale allo Sviluppo dell’entroterra e all’Agricoltura Stefano Mai - attualmente ancora non estinti, sono divampati nei boschi della provincia di Imperia, due, a distanza di poche ore, nel solo comune di Dolcedo.

La Regione è sempre molto attiva nel contrasto agli incendi boschivi e mette a disposizione i tre elicotteri della sua flotta, dando così supporto ai numerosi volontari. Il ruolo dei volontari, coordinati dai vigili del fuoco, è fondamentale nella gestione degli incendi: anche dopo avere soppresso le fiamme, il lavoro continua nella complessa attività di bonifica. A questi uomini e donne vanno i miei ringraziamenti per la loro professionalità e il loro impegno.

Colgo l’occasione – continua l’assessore Mai – per ringraziare anche i Carabinieri della Compagnia di Savona e del Gruppo Forestale di Savona, per avere individuato e arrestato il piromane che nelle scorse settimane aveva dato alle fiamme i boschi di Spotorno e Noli. È importante che anche i cittadini collaborino alla salvaguardia delle aree boschive, infatti voglio anche ringraziare coloro che, con delle tempestive segnalazioni, permettono alla macchina dei soccorsi di attivarsi subito, evitando che le fiamme si propaghino al resto della vegetazione e, talvolta, alle vicine abitazioni”.

“Ricordo, inoltre, che dal 22 settembre è attivo lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi e pertanto, fino alla revoca, è severamente vietato accendere qualsiasi tipo di fuoco per bruciare sterpaglie, residui vegetali, fare picnic e comunque utilizzare fiamme di qualunque genere, apparecchi elettrici e a motore nei boschi. In virtù di questo, invito chiunque a segnalare qualunque principio di incendio, o presunto tale, rogo, o fumaiolo, al numero unico di emergenza (112) o al numero verde del servizio regionale antincendio boschivo (800 807 047)”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.