Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Progetti del porto e palazzetto, “Difese senza contenuti”: Sergio Tommasini chiede il dibattito pubblico

Querelle tra il candidato sindaco del centrodestra e Alessandro Sindoni di Sanremo al Centro

Sanremo. “La risposta dell’avvocato Alessandro Sindoni riflette la situazione in cui versa la maggioranza: confusione e conseguenti attacchi personali”.

Non si lascia attende la contro risposta di Sergio Tommasini (Gruppo dei 100 – centrodestra) al capogruppo di Sanremo al Centro Alessandro Sindoni, il quale questa questa mattina aveva voluto precisare che “non c’è nessuna impasse” nella procedura dei due progetti.

“Per il porto vecchio: penso di aver ben spiegato che il project financing può essere a iniziativa pubblica e/o privata. Al contrario di Sindoni, io privilegio le risorse interne professionali del Comune per definire una linea guida di fattibilità, ma è altresì evidente dal bilancio che la maggioranza privilegia dispendiosi incarichi esterni, dal Comune al Casinò.

La famosa scelta che faranno – continua Tommasini – scatenerà delle impugnative al TAR da parte dei proponenti del progetto non scelto e i relativi costi legali connessi. 

La mia non è inesperienza. La sua è incompetenza. Incompetenza che appare chiara per il secondo punto che riguarda il progetto unico dei Colli di separazione e biodigestione, la cui procedura di project è in conferenza dei servizi.

Sindoni dovrebbe sapere che la Provincia di Imperia è configurata come ente appaltante unitamente alla Regione Liguria che coordina  il materiale progettuale per la VIA (valutazione impatto ambientale).

Idroedil e WTT sono i promotori e come tali non possono incidere sui tempi della procedura. I cittadini valuteranno l’aumento dei costi da 8,2 milioni (appalto Aimeri) a 14 ml per il porta a porta spinto. La tariffa di impianto e smaltimento finale incide solo per il 25% sul totale costo del rifiuto per tonnellata a livello locale (infatti a Sanremo siamo passati da 270 euro a tonnellata a circa 450).

Quindi non cercate di creare “procurato allarme” disinformando i cittadini. Questo gioco non funziona più. Anche su questo punto proporremo un nuovo modello di “differenziata” basato su esempi di eccellenza in Europa. 

Terzo. Arriviamo al palazzetto dello sport. Io ho affermato che l’opera è di interesse. Nessun dubbio. Contesto la procedura di leasing in costruendo. State indebitando la città per 20 anni: le rate del leasing, gli interessi e il futuro debito di gestione che non hanno previsto nel bilancio di previsione.

Noi abbiamo altre idee su dove localizzare il palazzetto con una minor spesa e una migliore logistica e le presenteremo a breve alla cittadinanza. L’amministrazione Biancheri  fa solo propaganda elettorale e i cittadini ne sono consapevoli. 

Invito Sindoni ad un dibattito pubblico su project financing, leasing in costruendo e piano raccolta rifiuti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.