Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, diffamazione via Facebook: la verità di Lucia Scajola e Paolo Petrucci

Finiti nel registro degli indagati si difendono tramite il loro legale Erminio Annoni.

Imperia. “I miei assistiti sono totalmente estranei alle responsabilità che sono state loro attribuite. A quanto risulta dagli atti, l’indagine concerne l’ipotesi di reato di diffamazione per il quale non ci è pervenuta alcuna specifica contestazione in relazione a frasi particolari o commenti di rilevanza penale che sarebbero stati espressi dai miei assistiti”.

Arriva tramite una nota inviata alle redazioni dal loro avvocato Erminio Annoni la difesa di Lucia Scajola e Paolo Petrucci indagati in quanto ritenuti i gestori di un profilo Facebook falso attribuito a tale Sergio Gazzano dal quale durante la campagna elettorale sono partite frasi offensive nei confronti di sostenitori di Luca Lanteri contrapposto a Claudio Scajola risultato vincitore.

“Tutto, come è noto -prosegue Annoni – è nato dall’iniziativa di Marco Scajola, Piera Poillucci e Antonello Ranise, politici di parte avversa rispetto al comitato elettorale di Claudio Scajola di cui i miei due assistiti facevano parte. Claudio Scajola lui sì è stato a lungo oggetto di numerosi, feroci e documentati attacchi. Le risultanze dell’indagine non potranno che portare presto a dimostrare la totale infondatezza delle accuse e all’archiviazione del procedimento.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.