Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da Roma Tiburtina a Ventimiglia: tra i cinquanta migranti, anche alcuni eritrei sbarcati dalla Diciotti

L'associazione ha deciso il trasferimento senza avvisare nessuno: né Prefettura, né Questura, né Comune

Ventimiglia. Ci sarebbe anche una quindicina di eritrei giunta in Italia a bordo della Diciotti tra i cinquanta migranti arrivati ieri sera al Campo Roja di Ventimiglia su un pulmino dell’associazione umanitaria Baobab.
Ad accompagnare i migranti al centro di accoglienza della Croce Rossa è stata l’associazione umanitaria Baobab, che ha prelevato gli stranieri nei pressi della stazione Tiburtina di Roma.

L’associazione ha deciso il trasferimento senza avvisare nessuno: né Prefettura, né Questura, né Comune.

Già la scorsa settimana, fa sapere il responsabile del campo, Insa Moussa Ba Sané, a Ventimiglia erano giunti 14 migranti della nave Diciotti, balzata agli onori della cronaca per il pugno di ferro tra il Governo italiano, che impediva lo sbarco dei migranti a bordo della nave, l’Unione Europea e le associazioni umanitarie che attaccavano il ministro dell’Interno Matteo Salvini, indagato dalla Procura di Agrigento per sequestro di persona, abuso d’ufficio e arresto illegale.

Il 26 agosto scorso, dopo cinque giorni di trattative, trascorsi sul pattugliatore della guardia costiera ormeggiato nel molo di Levante del porto di Catania, tutti i migranti sono stati fatti sbarcare. I primi a scendere sono stati 12 giovanissimi, presi in consegna da personale della Croce Rossa italiana. Dopo l’identificazione sono stati trasferiti nell’hot-spot di Messina in attesa della successiva distribuzione tra Chiesa italiana, un centinaio, Albania e Irlanda, una ventina ciascuno.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.