Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arma di Taggia, il tabacco biofuel della Sunchem sbarca in Sudafrica e Malawi

Il suo nome è “Solaris”

Taggia. Il tabacco non è sempre sinonimo di fumo dannoso per la salute nostra e di chi ci circonda. Ce ne è uno, infatti, che diventa mangime per gli animali allevati e carburante ecologico per gli aerei. E’ anche sinonimo di sviluppo agricolo in stati come Sudafrica e Malawi.

Il suo nome è “Solaris”, frutto di uno studio con successivo brevetto della Sunchem di Arma. Ha già fatto volare, il 15 luglio del 2016, un Boeing della South African Airways da Johannesburg a Cape Town.

«Siamo nati nel 2010 come startup per sviluppare il brevetto del professor Corrado Fogher
  unitamente alla Idroedil– spiega il ceo Sergio Tommasini al Sole 24 Ore – Abbiamo sviluppato le coltivazioni in Sudafrica e dopo 3 anni di test in Malawi, abbiamo ricevuto il granting dal governo».

Il Sudafrica è un gran produttore di tabacco da fumo. «Ha quindi il know how degli agricoltori, ma vuole un’alternativa – dichiara Tommasini alla giornalista Laura Cavestri – noi forniamo agli agricoltori i semi e la tecnologia per farli crescere e garantiamo l‘uscita sul mercato. Ora guardiamo al Mozambico».

Sempre nell’intervista al Sole 24 Ore, il ceo di Sunchem, afferma di cercare stati dal governo stabile e che le possibilità di crescita sono interessanti, nonostante in certi casi si debba aver a che fare con una burocrazia asfissiante.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.