Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arbitro, palo e traversa frenano la Sanremese. Al Bacigalupo solo un pareggio col Savona fotogallery

Mr Lupo: " L’arbitro può sbagliare come un attaccante può sbagliare un gol"

Più informazioni su

Grande attesa sugli spalti per il derby tra Savona e Sanremese, una delle gare più sentite nel panorama calcistico regionale. E il derby non ha tradito le attese sul piano emozionale. In difesa mister Lupo preferisce Giubilato a Castaldo, nel pacchetto avanzato da segnalare l’esordio in campionato per il numero 10 Molino.

La prima occasione della gara è di marca savonese. Al 10’ Virdis si gira abilmente all’interno dell’area di rigore servito da Cambiaso ma conclude alto.

Risponde la Sanremese con Scalzi che, due minuti più tardi, si accentra dalla destra, prova la conclusione mancina, ma la sfera finisce tra le braccia del portiere.

Passano quattro minuti ed è Fall a provarci con una potente conclusione dal limite dell’area, palla alta.

Al 30’ tiro cross di Scalzi respinto dal portiere, sulla sfera si avventa Molino che tenta il tiro ma neutralizza la difesa savonese.
Su contropiede il Savona si rende pericoloso con una conclusione rasoterra che esce sfiorando il palo.

Al 33’ Manis salva il risultato con un grande intervento sulla conclusione ravvicinata di Piacentini, palla in angolo.

Tre minuti più tardi Fall la mette in mezzo per Molino ma il grande intervento di Bellussi evita la rete del numero 10 matuziano.
Al 41’ la Sanremese trova il vantaggio. È Molino a firmare l’1-0 per i matuziani con un magistrale calcio di punizione che si insacca alla destra del portiere.

La ripresa si apre con le proteste dei matuziani per l’ammonizione comminata a Scalzi per simulazione all’interno dell’area di rigore.
Al minuto 67’ il Savona trova il pari con Virdis che trafigge Manis con un rasoterra dal centro dell’area piccola su assist di Kallon.
Due minuti più tardi occasione per la Sanremese con Rotulo che ci prova con un potente tiro da fuori area su azione di calcio d’angolo, palla alta.

La gara si accende. Al 73’ Fall colpisce una clamorosa traversa da due passi dopo un primo tentativo di Scalzi respinto da Bellussi con l’aiuto del palo.

Sanremese ancora pericolosa con Rotulo che si inserisce in area e viene steso, l’arbitro non concede il rigore tra le vibranti proteste dei biancoazzurri. Mister Alessandro Lupo viene allontanato dal direttore di gara.

Gagliardi ci prova con una conclusione dalla distanza, para in due tempi Bellussi. Negli ultimi 10 minuti si decide il destino di una gara divertente e combattuta.

Al minuto 84 Bacigalupo la rete del vantaggio mettendo la sfera alle spalle di Manis su assist del solito Kallon. Ma la gioia dei savonesi dura appena quattro giri di orologio, fino a quando Scalzi non mette a segno la rete del definitivo 2-2 con un preciso calcio di punizione mancino che si insacca alla sinistra di Bellussi.

C’è ancora tempo per una clamorosa occasione biancoazzurra. Gagliardi impatta di testa su assist di Carletti e la sfera colpisce in pieno la traversa tra la disperazione degli undici in campo e dei tanti tifosi matuziani presenti al “Bacigalupo”.

“Il risultato mi sta stretto, avremmo meritato di vincere contro un’ottima squadra che ha un grande allenatore ed è messa bene in campo, ma oggi mi sento penalizzato, era una partita da vincereha dichiarato al termine della gara mister Alessandro Luponon voglio commentare quello che fa l’arbitro, ma sfido chiunque a non perdere la pazienza in situazioni così. Mi scuso per la mia espulsione, non sono stato maleducato, ho solo protestato perché mi è stato negato qualcosa. Ma l’arbitro può sbagliare come un attaccante può sbagliare un gol. Dobbiamo migliorare in fase conclusiva, ma ho fatto i complimenti ai miei. Abbiamo avuto molte palle gol contro due tiri in porta loro, è stata una partita a senso unico dal punto di vista delle occasioni. I miei hanno dimostrato di essere superiori. Oggi mi sento come se avessi perso”.

“Abbiamo fatto una grande partita, avremmo meritato la vittoria ma siamo stati danneggiati da alcune dubbie decisioni arbitrali, in particolare il rigore non concesso su Rotulo – ha aggiunto il direttore generale biancoazzurro Giuseppe Fava – la squadra ha disputato un’ottima partita ed è da segnalare anche l’ottima reazione dopo il gol beffa del 2-1. Non dimentichiamo anche il palo e le traverse colpite. Oggi abbiamo avuto una nuova conferma del fatto che la nostra squadra è competitiva e che può fare un campionato importante”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.