Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Palazzo Nota apre le sue porte al Fai Imperia foto

Allestita al piano terra la sede della delegazione provinciale del Fondo ambiente italiano

Sanremo. Palazzo Nota apre le sue porte al Fai Imperia che dopo trent’anni trova finalmente una sede. Un traguardo raggiunto dietro una convenzione stipulata tra il Comune e la delegazione provinciale del Fondo ambiente italiano che sarà rinnovata annualmente, per un tempo indeterminato, dietro la presentazione di un piano operativo.

Riviera24 - inaugurazione sede Fai Imperia a Palazzo Nota Sanremo

In comodato d’uso, la nuova “casa” del Fai imperiese è stata allestita al piano terra dell’edificio seicentesco che ospita il Museo Civico e si presenta al pubblico come un punto informativo della fondazione impegnata nella tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale del territorio. 

Dietro la convenzione, la delegazione provinciale Fai si dedicherà ad attività di riscoperta e promozione dei beni culturali e paesaggistici locali attraverso, ad esempio, il coinvolgimento di istituzioni scolastiche nell’ambito di progetti di alternanza scuola-lavoro, la partecipazione a eventi organizzati da Palazzo Bellevue in linea con gli scopi e gli obiettivi Fai o l’organizzazione di iniziative educative e di sensibilizzazione.

«La richiesta di una sede per la delegazione Fai Imperia è stata accolta dal Comune di Sanremo a braccia aperte – spiega con orgoglio Eugenio Nocita, assessore all’Ambiente, allo Sport e alla Cultura –. Il Fondo ambiente italiano è un caposaldo importantissimo per la salvaguardia, la conservazione e la valorizzazione del nostro patrimonio culturale e paesaggistico. Lo spazio al piano terra di Palazzo Nota è stato dunque loro concesso molto volentieri, considerando anche diversi aspetti, tra cui il fatto che può trasformarsi in un jolly per portare l’attenzione della provincia sulla nostra città e da cui possono nascere progetti interessanti per la riscoperta dei nostri beni, come Villa Angerer».

Soddisfatta Carmen Lanteri, capo delegazione Fai Imperia, che sottolinea: «La collaborazione con il Comune di Sanremo è attiva già da diverso tempo, basti pensare all’organizzazione negli anni passati di alcune Giornate Fai di primavera e d’autunno . Recentemente, inoltre, è stato avviato un progetto di scoperta e divulgazione della storia antica della città che prevede l’apertura della Villa Romana della Foce da aprile a ottobre per un giorno al mese. Quanto alla nuova sede, il fatto che sia stata aperta in un edificio storico destinato a Museo Civico, alle porte della Pigna e a due passi dalla principale via commerciale, è per noi un sogno che si realizza e che allarga, arricchendola, la nostra area di competenza. Questo semplice locale diventerà per noi un luogo di incontro, il nostro “fulcro”».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.