Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Fratelli d’Italia su trasferimento gastroenterologia: “Basta speculazioni elettorali sulla salute dei cittadini”

"Con la Regione auspichiamo un incontro a Sanremo per ottenere definitivamente garanzie su servizi e strutture"

Sanremo. “In questi giorni stiamo assistendo all’affannosa rincorsa del centrosinistra di Biancheri da una parte e, del Movimento cinque stelle d’altra, nel sollevare polveroni sulla struttura ospedaliera sanremese ed i reparti che la compongono con particolare riferimento alla Gastroenterologia guidata dal competente dott. Conio già candidato alle elezioni politiche 2018 proprio con il M5S “. A dichiararlo sono il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Massimiliano Iacobucci e il segretario cittadino di Fratelli d’Italia Michele Gandolfi.

“Le sortite del Sindaco Biancheri che oggi tanto si agita per il reparto di gastroenterologia, non le abbiamo riscontrate per quello di urologia e neurologia nel 2015, dove non spese una sola parola”, aggiungono, “Questa “difesa” ha un sapore esclusivamente elettorale, una speculazione politica che nulla porta di positivo al dibattito sulla sanità in Provincia di Imperia sul quale invece occorre un confronto serio mantenendo l’attenzione sulla sicurezza dei Cittadini e non sulla politica”.

“Ciò premesso, a chi si occupa di pubblica amministrazione non sfuggono le tante novità in materia di riorganizzazione della sanità introdotte dall’ex ministro di centrosinistra Balduzzi ivi compresa la razionalizzazione delle strutture complesse che dovranno essere ridisegnate in base al numero degli abitanti, da qui ne discendono le scelte di tutte le Regioni italiane di ridefinire i perimetri di dette strutture e l’ipotesi della Liguria, di organizzare la gastroenterologia in una struttura unica che va da Pietra ligure a Sanremo”.

“A questo punto nell’interesse esclusivo dei nostri concittadini e degli utenti, Fratelli d’Italia chiede che vengano confermati alcuni aspetti di fondamentale importanza per la nostra Provincia ovvero, che la nuova organizzazione preveda esclusivamente l’accorpamento del management della struttura tra Sanremo e Pietra Ligure, ma lasci assolutamente invariato il reparto di Sanremo sia nel personale che nelle dotazioni strumentali garantendo i servizi e la qualità delle cure per tutti gli utenti e soprattutto, garantendo che la comunione con Pietra Ligure rappresenti un arricchimento in termini di collaborazione scientifica e medica che possa rappresentare una risorsa anche per il nosocomio di Sanremo” .

“Fratelli d’Italia inoltre conta molto sulla sensibilità del governo della regione Liguria ritenendo che anche in questo caso come in tanti altri il presidente Toti, l’assessore Viale e la Giunta agiranno nell’interesse del territorio e dei Cittadini”.

“Al fine quindi di rendere trasparenza e verità alla questione sanremese, auspichiamo che l’Assessore Regionale Sonia Viale organizzi al più presto un incontro con gli operatori sanitari, dirigenti Asl e Cittadini in Sanremo al fine di neutralizzare i falsi difensori dell’interesse pubblico e rassicuri i nostri Concittadini sulla continuità dei servizi del nostro ospedale ivi compresi quelli resi dal reparto di gastroenterologia” .

“Apprezziamo infine l’intervento di Sergio Tommasini che ha colto l’importanza della problematica senza strumentalizzarla ma richiedendo un approfondimento della tematica, necessaria per apportare un contributo fattivo senza inutili speculazioni”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.