Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, due giorni di Festa della Città: nel centro artisti di strada e associazioni sportive foto

Riunione tecnica questa mattina in Comune: le date 30 e 31 di agosto

Sanremo. Saranno due giorni di Festa della Città, giovedì 30 e venerdì 31 agosto.

Questa mattina a Palazzo Bellevue si è tenuta la prima riunione tecnica convocata dall’assessore al turismo Marco Sarlo, alla quale hanno partecipato anche l’assessore allo sport Eugenio Nocita, il consigliere Giuseppe Faraldi e il comandante della polizia locale Claudio Frattarola, sull’attesa manifestazione di fine stagione, non ancora svelata nel calendario estivo.

La scelta di evitare il weekend non è casuale. La speranza è proprio quella di creare un lungo ponte turistico che si concluda sabato primo settembre con la Transalp Limone-Sanremo.

Giovedì è previsto l’arrivo degli artisti di strada, mentre per venerdì, l’amministrazione comunale, vuole puntare sul brand della Città europea dello sport, coinvolgendo le associazioni sportive matuziane e invitandole a trasformare la città nel proprio campo di gioco. Il tutto accompagnato dalla musica.

La prossima settimana è attesa la convocazione del Tavolo del turismo, nel quale si allargheranno agli esercenti le idee condivise stamani nelle stanze della politica.

La due giorni di eventi diffusi tra le vie del centro chiuderà il programma delle manifestazioni estive del Comune.

“Abbiamo voluto allargare la Festa della Città a due giornate e stiamo definendo un programma che si rivolgerà ad un ampio target. I più piccini e le famiglie, ma anche tanti residenti e turisti, hanno già dimostrato in più occasioni di apprezzare molto gli artisti di strada, e a loro dedicheremo l’intera serata di giovedì 30. Il giorno dopo – spiega l’Assessore Sarlo – coinvolgeremo le associazioni sportive e più gruppi musicali in un grande spettacolo all’aria aperta che coprirà tutta la zona del centro città. Abbiamo infatti preferito uno spettacolo diffuso ad un unico concerto, che avrebbe coinvolto solo una parte di città. In questo modo auspichiamo anche il coinvolgimento delle associazioni di categoria e dei privati, che attraverso loro iniziative vadano ad ampliare l’offerta e ad incrementare lo spettacolo che offrirà Sanremo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.