Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ponente Ligure e Piemonte uniti nel segno del turismo sportivo foto

A settembre la Transalp in bici lungo la Via del Sale e la Hardalpitour che da Sanremo porta a Sestriere in moto

Sanremo. «Il legame forte, di persone e culture, tra due territori che meriterebbero più attenzione. Ecco cosa ci ha spinto a collaborare per la piena riuscita e il successo di due manifestazioni a carattere sportivo-turistico. Due eventi che legano e collegano ancora una volta la Liguria di Ponente al Basso Piemonte, lungo antichi sentieri o strade che i nostri avi hanno percorso migliaia di volte e che oggi, nella memoria, ma anche nella meraviglia di panorami mozzafiato, tornano prepotentemente alla ribalta».

Sanremo On - Limone On

Così il presidente Roberto Berio e il cda della rete di impresa Sanremo On presentano la Transalp in bicicletta lungo l’antica Via del Sale e la Hardalpitour che in moto porterà da Sanremo a Sestriere: due manifestazioni che animeranno l’inizio sanremese di settembre, nate con l’intento di promuovere percorsi ciclo e mototuristici tra mare e montagna. La prima, organizzata per il terzo anno consecutivo  in collaborazione con la rete di impresa Limone On e inserita all’interno di un grande evento contenitore che si svolgerà a Limone Piemonte dal 31 agosto al 2 settembre, l’E-Bike Festival, toccherà la città sabato 1° settembre, e la seconda, alla sua decima edizione, che, con partenza venerdì 7 proprio da Sanremo e attraversando l’entroterra del Ponente Ligure, quindi i comuni di Bajardo, Apricale e Pigna, si chiuderà nella rinomata località sciistica piemontese la domenica successiva.

«Le manifestazioni – spiega Sanremo On –  sono il frutto di una innovativa e proficua collaborazione tra due reti d’impresa nate a Sanremo e Limone e di cui possono essere orgogliosi i primi dieci imprenditori sanremesi che in questa scommessa, quattro anni fa, hanno creduto dando vita tra i primi in Italia ad un nuovo soggetto che continua oggi a moltiplicarsi in tante regioni». Al riguardo, Elio Bottero, presidente di Limone On, evidenzia: « La nostra è una rete di impresa molto più piccola ma che condivide con Sanremo On il medesimo scopo: promuovere e valorizzare il turismo del territorio e non solo. Non a caso la Transalp nasce per suggellare il gemellaggio fra le due realtà imprenditoriali e avvicinare ancora di più i rispettivi territori, storicamente legati dal punto di vista turistico, sportivo ed enogastronomico. Il nostro obiettivo è quello di creare percorsi turistici nuovi che uniscano le nostre montagne al mare del Ponente Ligure: realtà uniche, dai paesaggi mozzafiato che la diffusione dell’uso della bicicletta, in particolare quella elettrica, hanno avvicinato ulteriormente. Su ciò, stiamo lavorando con una rete d’impresa delle Langhe al fine di mettere in piedi pacchetti sempre più ricchi di esperienze. Quindi, soggiorni su sei giorni, sia per l’inverno sia per l’estate, da trascorrere prima fra le cantine e i locali tipici delle Langhe, poi sulle piste da sci o i sentieri di Limone e, infine, sulle spiagge, nei negozi e sulla pista ciclabile di Sanremo».

Alle parole di Bottero si aggiungono quelle dell’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino che sulla traversata in mtb ed e-bike lungo le Alpi Marittime sottolinea: «La Transalp Limone Sanremo torna per il terzo anno consecutivo. La prima edizione non pensavamo riscuotesse il grande successo che ha rivelato e ne siamo molto contenti: la Liguria punta all’outdoor come attrazione turistica. Quest’anno la manifestazione torna però con un significato diverso, non solo sportivo o di vicinanza fra due territori. Domani sarà lutto nazionale, si svolgeranno i funerali di Stato per le vittime del crollo del ponte Morandi a Genova, ma la Liguria è pronta a ricominciare, ad accogliere nuovamente i turisti e la Transalp, con la sua capacità attrattiva, ne è testimonianza».

Il forte valore turistico della manifestazione sportiva è condiviso anche dall’assessore del Comune di Sanremo Marco Sarlo che rimarca: «La Transalp e l’Haralpitour sono due eventi importanti, che interessano discipline differenti ma che condividono il medesimo scopo: promuovere due territori da sempre legati. Entrambi inoltre hanno un richiamo notevole ed è interesse per l’Amministrazione continuare a sostenerle».

A suggellare la stretta sinergia fra la Liguria e il Piemonte nel segno del turismo sportivo, alla conferenza stampa di presentazione della Transalp e dell’Haralpitour erano presenti, fra gli altri, il sindaco di Triora Massimo Di Fazio, l’assessore del Comune di Cuneo Domenico Giraudo, il presidente di Atl Cuneo Paolo Bongioanni.

Ecco nel dettaglio il programma delle due manifestazioni sportive (da comunicato stampa):

TRANSALP LIMONE-PIEMONTE

Principale manifestazione dell’E-Bike Festival, quest’anno la classica Traversata si triplicherà con una Transalp in notturna riservata alle E-Bike percorribile a gruppi di due o tre biker con il solo ausilio del gps. Invariata la Transalp diurna che si sdoppierà con percorso leggermente diverso tra E-Bike e bici muscolari.

E-Transalp by night

logo-over-2000-riders-500KM 135 – dislivello + 3240 m – euro 100,00

Il percorso, che impegnerà per circa 15 ore, soste comprese, sarà affrontato in totale autosufficienza con l’ausilio del gps. Per motivi di sicurezza il tragitto si effettuerà a coppie (o comunque a piccoli gruppi di 3-4 persone, da formarsi prima delle iscrizioni), l’assistenza sarà fornita da Over 2000 tramite moto, ambulanza e pick up al seguito. Ogni biker sarà munito di un tracker che ne monitorerà constantemente la posizione.

Venerdì 31 agosto
In serata-ritrovo all’Expo Village di Limone per ritiro pacco gara, pettorale, ultime formalità, cena nei locali convenzionati.

Ore 23,00: partenza dalla Piazza di Limone Piemonte muniti di gps (per chi ne fosse sprovvisto sarà comunque fornito un road book), torce e batterie di ricambio per la pila frontale; la batteria sarà ricaricata strada facendo; il programma ed il percorso notturno saranno presto pubblicati su questo sito

Sabato 1 settembre
Ore 15,00: dopo 16 ore di cavalcata, ritrovo presso giardinetti di Taggia per compattamento di tutti i gruppi notturni e diurni.

Ore 16,00: arrivo a Sanremo, accoglienza e buffet finale al Bar Sud Est, passeggiata a mare (nei pressi di Porto Sole)

Ore 17,00: rientro con navette, treno o pernottamento a Sanremo

Transalp classic

(con bici muscolari) euro 50,00

8 ore in sella per 95 km di sterrato divisi per gruppi omogenei ed accompagnati da istruttori di mtb della Bisalta Bike.

Venerdì 31 agosto
pomeriggio e sera ritiro pacco gara, pettorale ed espletamento ultime formalità all’Expo Village

Sabato 1 settembre
Ore 8,00: ritrovo sul Piazzale di 1400

Ore 8,30: risalita con seggiovia Cabanaira

Ore 9,00: divisione in gruppi omogenei e partenza da Baita 2000

Ore 11,00: stuzzichino al Rifugio Don Barbera

Ore 13,00: pranzo a Triora

Ore 15,00: compattamento dei gruppi nei giardinetti di Taggia

Ore 16,00: arrivo a Sanremo tramite la ciclabile a mare, accoglienza e buffet finale al Bar Sud Est, passeggiata a mare (nei pressi di Porto Sole)

Ore 17,00: rientro con navette, treno o pernottamento a Sanremo

E-Transalp experience

euro 60,00

8 ore in sella per 110 km di sterrato divisi per gruppi omogenei ed accompagnati da istruttori di mtb della Via del Sale A.S.D.

Venerdì 31 agosto
pomeriggio e sera ritiro pacco gara, pettorale ed espletamento ultime formalità all’Expo Village

Sabato 1 settembre
Ore 8,00: ritrovo sul Piazzale di 1400

Ore 8,30: Partenza da Limone 1400 per forti di Tenda

Ore 10,30: stuzzichino al Rifugio Don Barbera

Ore 12,00: pranzo alle Case di Caccia nel Bosco delle Navette

Ore 14,00: caffè a Triora

Ore 15,00: compattamento dei gruppi nei giardinetti di Taggia

Ore 16,00: arrivo a Sanremo tramite la ciclabile a mare, accoglienza e buffet finale al Bar Sud Est, passeggiata a mare (nei pressi di Porto Sole)

Ore 17,00: rientro con navette, treno o pernottamento a Sanremo

HARDALPITOUR

Hardalpitour rappresenta la proposta di un viaggio attraverso le Alpi di Piemonte e Liguria pensato come occasione per condividere con altri la comune passione della guida della moto al di fuori di ogni ambizione agonistica e nella riscoperta della cosiddetta “viabilità minore” a partire dai percorsi sterrati su strade a fondo naturale.
Autonomia e responsabilità sono due delle parole d’ordine di questa manifestazione: ogni partecipante, infatti, riceverà le informazioni per valutare liberamente i tracciati che potrebbe seguire per raggiungere i previsti punti di ritrovo e assistenza, ma questi saranno scelti e percorsi sotto la personale responsabilità di ognuno.

Per la 10a edizione sono in programma nuove iniziative per rendere la manifestazione ancora più coinvolgente.

Si conferma, dopo il successo della 9a edizione, la sede di partenza nella città di Sanremo. Abbiamo confermato Sanremo poiché abbiamo riscontrato un elevato gradimento da parte sia dei piloti che dei loro famigliari anche grazie ai motivi di interesse e di svago che questa città balneare può offrire: dalle spiagge al Casinò, agli eleganti negozi del centro storico. Confermiamo il primo tratto di percorso nell’entroterra ligure, attraverso i comuni di Bajardo, Apricale e Pigna: un itinerario molto suggestivo che i partecipanti alla nona HAT hanno già avuto modo di apprezzare.
La durata dell’intera manifestazione sarà di tre giorni, dal venerdì alla domenica, dal 7 al 9 settembre 2018.

Nuova iniziativa: Organizzeremo un evento con le biciclette a pedalata assistita “HAT ECOBIKE CHALLENGE” per il giorno giovedì 6 settembre sulla pista ciclabile Sanremo-San Lorenzo a mare per chi volesse prepararsi fisicamente e spiritualmente, anche insieme ai propri famigliari, alla 10a HAT.
Il percorso della Hardalpitour, nelle sue tre versioni CLASSIC EXTREME e DISCOVERY, subirà delle variazioni con alcuni tratti inediti.

Importante: La tessera FMI acquistata insieme all’iscrizione alla HAT sarà già valida a partire dal decimo giorno successivo alla data di pagamento dell’iscrizione (e non più a partire dal primo giorno della HAT, cioè 7 settembre 2018), pertanto potrete utilizzarla 10 giorni dopo esservi iscritti alla HAT 2018.

La versione EXTREME partirà il venerdì sera e terminerà, in contemporanea con le versioni CLASSIC e DISCOVERY, a Sestriere la domenica pomeriggio. Pertanto sarà un vero viaggio, della durata di circa 40-42 ore, su di un percorso di circa 920 km che i piloti percorreranno in autonomia, potendo contare sulle capacità e risorse del gruppo, e potendo usufruire del supporto logistico dei punti di ristoro indicati e da un punto di sosta/riposo al coperto, dove sarà effettuata anche la registrazione del passaggio.

Il percorso della versione EXTREME presenterà delle variazioni rispetto alla scorsa edizione per una lunghezza di circa 150 km.

Saranno istituiti dei riconoscimenti e premi ai partecipanti in base all’età (es. “il più giovane partecipante” e “il meno giovane ma più esperto”), alla distanza di provenienza e ad altri requisiti.

Per i partecipanti di età inferiore ai 21 anni al momento dell’iscrizione è previsto uno sconto sulla quota di partecipazione che troverete sulla scheda d’iscrizione.

Verrà organizzata una mostra della durata di 4 giorni nella località di Sanremo dedicata alle moto ed all’avventura con libero accesso agli iscritti alla manifestazione.

Abbiamo confermato il punto ristoro finale all’arrivo a Sestriere a cui tutti gli iscritti potranno accedere.

La versione DISCOVERY di questa 10a edizione HARDALPITOUR avrà durata di due giorni e sarà possibile parteciparvi sia singolarmente sia in gruppi di due. Il percorso del primo giorno coinciderà con quello della Classic, con pernottamento a carico del partecipante il sabato notte nella zona di Limone Piemonte. La ripartenza avrà luogo la domenica mattina su parte del percorso della Classic, con arrivo a Sestriere il pomeriggio della domenica, in contemporanea con gli altri partecipanti alla HAT. E’ l’occasione adatta a chi si vuole avvicinare per la prima volta alla nostra manifestazione e vuole vivere l’atmosfera del viaggio senza l’impegno della guida per 24 ore consecutive. Si ricorda che anche in questo caso, la manifestazione è riservata a motociclette monocilindriche e pluricilindriche con peso superiore ai 150 kg.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.