Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parcheggio sul lungomare di Vallecrosia, l’opposizione: “Le regole vanno rispettate”

"Non era prevista nessuna area riservata a privati nel comodato gratuito"

Più informazioni su

Vallecrosia. “Il Sindaco ieri sera in consiglio comunale non ha ammesso in maniera palese l abuso del suo vice sindaco, e quindi ci troviamo costretti, come da lui invitati a rivolgerci agli organi competenti per fare chiarezza sui fatti. E’ durata quasi due ore la nostra esposizione - dichiarano Perri, Quesada e Scarinci - per dimostrare con fatti e documenti alla mano che Il Sindaco, la Giunta e tutta la maggioranza non hanno rispettato le regole che disciplinano il comodato gratuito sottoscritto con la società proprietaria.

Abbiamo ricevuto sui giornali e sui social numerosi attacchi dai sostenitori del gruppo cittadini in comune, in merito al fatto che noi volessimo puntare il dito contro il vice sindaco Piardi, ed allora abbiamo convocato un consiglio comunale ad hoc proprio per smentire ed annullare queste accuse fatte alla minoranza”.

“Il vice sindaco, Marilena Piardi, come testimoniano le fotografie non aveva parcheggiato in un’ area privata ma in un area dove li vigeva un’ordinanza che prevedeva 4 parcheggi per disabili. Ancora in consiglio ieri sera il Sindaco sosteneva di avere ragione fino a quando siamo intervenuti noi consiglieri nel dettaglio della questione e facendo vedere anche al pubblico presente gli atti e le contraddizioni sostenute e dichiarate dal Sindaco unico parlatore, nonostante avessimo chiesto di esprimere anche il loro parere a tutta la maggioranza.

Solo dopo aver terminato la discussione il Sindaco non riuscendo a trovare motivazioni che delegittimassero gli atti e le fotografie scattate a testimonianza che noi avessimo pienamente ragione, ha dovuto dichiarare che avrebbe valutato la possibilità, non obbligatoria a suo dire, di modificare il comodato, e che prendeva atto di quanto dichiarato da noi senza alcun commento.

I consiglieri di minosonraanza sono seriamente preoccupati dell atteggiamento del vice sindaco perché a nostro parere avendo consapevolmente e palesemente violato i diritti dei più deboli , in questo caso disabili, non mostra minimamente la sensibilità di potersi occupare in qualità di assessore ai servizi sociali di queste problematiche.

Era questo l aspetto che la minoranza voleva e vuole sottolineare l inadeguatezza del vice sindaco nel gestire un assessorato così sensibile e complicato. Pertanto come abbiamo sempre detto solo chi non fa non sbaglia, si sarebbe potuto dire di avere sbagliato sin da subito, risolvendo la questione, invece si è voluto cercare di tamponare e distrarre la questione, in particolare all’opinione pubblica, ma il nostro ruolo di controllo ci ha portato a dover far capire che lo sbaglio c’era.

Siccome noi, a differenza di chi solo si riempe la bocca di tenere alle problematiche dei disabili , condurremo e sosterremo fino in fondo, che se responsabilità ci sono state, e solo se ciò sarà accertato, il ritiro delle deleghe all assessore sarà un atto dovuto del Sindaco nello spirito della trasparenza da lui sempre decantata.

Che non poteva e che non c’era alcun area privata si evince anche in maniera chiara dalle due ordinanze
del comandante dei Vigili dove regolamenta i parcheggi per disabili dichiarando che tutti gli altri parcheggi erano parcheggi liberi” – affermano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.