Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“La sicurezza del Moac ha pestato mio figlio 13enne”, le indagini passano alla Polizia di Stato

Prima erano in mano alla Polizia Locale

Più informazioni su

Sanremo. Passano dalla Polizia Locale in mano a quella di Stato le indagini in merito a quanto accaduto domenica 26 agosto scorso verso le 21 al Moac. Secondo quanto denunciato dai parenti di un ragazzino 13enne, quest’ultimo sarebbe stato malmenato da un addetto alla sicurezza della fiera, che aveva come sede il Palafiori di corso Garibaldi.

L’uomo, un 65enne piemontese, verrà ascoltato dagli agenti del Commissariato, così come lo saranno i testimoni. Secondo quanto raccontato dal padre del giovanissimo, A.M., il figlio sarebbe stato malmenato dal vigilantes a causa di qualche piccola marachella commessa dal 13enne all’interno del Moac.

“Si sono scagliati contro mio figlio un minorenne di 13 anni portandolo in una zona isolata all’esterno del Palafiori prendendolo a pugni in faccia ,schiaffi e calci all’addome – aveva scritto il giorno dopo dal padresul gruppo Facebook “Sei di Sanremo se mugugni” – Io non ero presente sul luogo ma è stato allertato il 118 inviando un’ambulanza della Croce rossa che si occupava delle cure e il trasporto del minore in ospedale. A quel punto vengo chiamato al telefono da mio figlio spiegandomi l’accaduto, recandomi subito sul posto e avvisando le forze dell’ordine che arrivando sul posto sono stati identificati i responsabili con parecchi turisti che si sono resi disponibili a dare la loro testimonianza a favore del minore anche se la zona e tutta videosorvegliata. A mio figlio sono stati dati 10 giorni di prognosi per le contusioni riportati sul volto e all’addome, adesso spero che la giustizia faccia il suo corso contro i responsabili”.

Nei minuti immediatamente successivi al fatto l’atrio e l’esterno del Palafiori era stato teatro di una piccola bagarre, con i parenti del ragazzino infuriati con il vigilantes. Informazioni basilari su quanto successo realmente quella serata verranno fornite dai filmati delle telecamere presenti in zona, già acquisiti dagli investigatori del Commissariato matuziano. Questi ultimi stanno anche ricostruendo la domenica trascorsa dal giovanissimo prima del suo ingresso al Moac.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.