Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, Maria Nella Ponte (M5s): “Conferenza CapiGruppo da oggi a porte aperte”

"E' stata contestata la possibilità di assistere alla seduta ad un mio collaboratore e ad un giornalista, nonostante il regolamento del consiglio comunale stabilisca che le adunanze delle commissioni consiliari sono pubbliche"

Imperia. Maria Nella Ponte, esponente del Movimento 5 stelle di Imperia, commenta ciò che è avvenuto nel corso della conferenza CapiGruppo:

Si è riunita alle 13 del 23 agosto la commissione consiliare permanente “Conferenza CapiGruppo”.

L’apertura dei lavori è stata ritardata di oltre 45 minuti a causa della inusuale e inappropriata interpretazione del regolamento del consiglio comunale da parte di Pino Camiolo, presidente del consiglio comunale e della dr.ssa Puglia, segretario generale supportati dai Capi Gruppo di maggioranza.

Nello specifico è stata contestata la possibilità di assistere alla seduta ad un mio collaboratore e ad un giornalista. Nel corso della riunione il presidente del consiglio comunale ha specificato di aver comunicato nel corso della mattinata ad altri tre giornalisti che non sarebbe stato possibile assistere alla riunione.

Il regolamento del consiglio comunale stabilisce all’art. 16 comma 1 che “i Presidenti dei Gruppi Consiliari costituiscono la commissione consiliare permanente denominata “Conferenza CapiGruppo” e all’art. 19
comma 3 che “Le adunanze delle commissioni consiliari sono pubbliche fatti salvi i casi previsti dalla legge”.

Stupisce come sia possibile che una disposizione posta a tutela della trasparenza del funzionamento degli organi rappresentativi così intellegibile e chiara possa essere oggetto di dubbi interpretativi che portano i sostenitori della necessità di svolgere la seduta a porte chiuse ad addurre in ultima istanza come motivazione “non è prassi” e addirittura sia stata ipotizzata la modifica del regolamento del consiglio Comunale affinché tali sedute avvengano a porte chiuse.

Mi chiedo quale fine perseguissero coloro che così pervicacemente per quasi un’ora hanno sostenuto che la conferenza Capigruppo non sia una commissione consiliare, una contraddizione in termini!

Concludo con l’auspicio che la partecipazione dei cittadini e degli organi di stampa sia sempre maggiormente stimolata a tutela della trasparenza“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.