Francia, il limite di velocità scende a 80 km/h: quadruplicano gli autovelox vandalizzati

Ultimo esempio è quello di Breil, con l’apparecchiatura “sabotata” a meno di 48 ore dalla sua installazione

Più informazioni su

Dal 1 ° luglio 2018, data dell’introduzione del limite di velocità a 80 km/h sulle strade francesi, i casi di autovelox vandalizzati sono aumentati in modo significativo: quattro volte tanto.

Ultimo esempio è quello di Breil, con l’apparecchiatura “sabotata” a meno di 48 ore dalla sua installazione.

Come ha riferito a Nice Matin il prefetto Var, alla fine di lugliogli autovelox stanno scattando il doppio delle foto dall’introduzione del limite a 80 km / h. E gli automobilisti sono sempre più esasperati

In effetti, come riportato da LCI, gli autovelox sono stati soggetti a molti più episodi vandalici: graffiti, sacchi della spazzatura messi a mo’ di cappuccio o altri danni minori. Dal gennaio 2018, 400 di questi sono stati danneggiati.

Questi fatti spingono le autorità d’oltralpe a prendere in considerazione l’installazione di telecamere di videosorveglianza per identificare gli autori dei danneggiamenti.

Come promemoria, un atto del genere può valere per i suoi autori una multa di 45.000 euro e tre anni di reclusione. E la pena aumenta se si agisce in gruppo (cinque anni di reclusione, 75.000 euro di multa).

Più informazioni su