Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fognini fatica ma passa il primo turno agli Us Open

Domani giocherà contro l'australiano Millman

Più informazioni su

Taggia. Con il caldo torrido di questi giorni a New York, è stata grande la fatica sopportata da Fabio Fognini nel suo esordio agli US Open.

Opposto all’emergente americano Michael Mmoh, solo vent’anni e n.120 al mondo. Il nostro top-player ha sacrificato il primo set sull’altare dell’abitudine al clima al limite della sopportazione con 34 gradi ed un altissimo tasso d’umidità, condizioni che ovviamente erano difficili anche per il suo avversario che è invece partito a 100 all’ora e si è aggiudicato il primo set 6/4.

Fabio è prepotentemente rientrato in gioco dominando il secondo set dall’alto della sua classe superiore e ha pareggiato i conti grazie ad un doppio break 6/2. Più equilibrio nel terzo set con qualche rischio per Fognini che ha dovuto affrontare e salvare due palle break per poi conquistare il punto decisivo e portarsi avanti 2-1. L’epilogo nel quarto parziale che ha avuto bisogno del tie-break favorevole al nostro tennista che ha così archiviato la pratica in quasi tre ore e un quarto.

La speranza che la fase di adattamento al torneo sia terminata con questo debutto complicato oltre le previsioni. Ad attendere Fognini nel secondo turno in programma domani c’è l’australiano John Millman, 29enne n.55 al mondo e tra i due non esistono precedenti.

(Foto da pagina Facebook di Fabio Fognini)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.