Campi da calcio di Pian di Poma, all’Unione Sanremo l’affidamento per tre anni

L'offerta ha registrato un rialzo del 20% su una base d'asta di 10 mila euro all'anno

Sanremo. Sono state aperte questa mattina alle 9 in punto le buste contenenti le offerte per la gestione dell’impianto sportivo di Pian di Poma.

L’affidamento è andato all’Unione Sanremo dei patron Marco Del Gratta, Dino Miani e Renato Bersano, la quale ha proposto un rialzo del 20% rispetto alla base d’asta di 10 mila euro all’anno per tre anni.

Il club che, nella Città dei fiori, allena al Comunale la prima squadra, ha presentato la stessa offerta dell’Associazione temporanea d’impresa formata per l’occasione dalla Carlin’s Boys, Sanremo 2000 e la Golden di Carlo Barillà.

Il Comune ha premiato il sodalizio biancazzurro sulla base del punteggio. Il ricorso annunciato al Tar da parte dei soci dall’Ati è in fase di valutazione.

Parola fine di questa «guerra» all’interno del mondo del calcio locale che ha visto partire alcuni colpi bassi andati a vuoto, tipo quello delle accuse di degrado dei campi, basate su fotografie di cancellate e recinzioni che, invece di essere bucate, si trovano rimesse a nuovo a spese del proprietà della Sanremese?

Ospedaletti - Loanesi, i goal