Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Taggia va in scena lo spettacolo itinerante “Tra la muffa e il mare” del Teatro del Marchingegno foto

Si ispira a tante storie e leggende che le onde del mare hanno partorito dalla notte dei tempi

Taggia. Ritorna a Taggia dopo il successo di pubblico dell’estate scorsa l’itinerante del Marchingegno per l’ultima replica stagionale.

Domenica 19 agosto, andrà in scena lo spettacolo itinerante “Tra la muffa e il mare” del Teatro del Marchingegno, testo e regia Umberto Salemi, inserito all’interno del calendario manifestazioni del Comune di Taggia. Si partirà da via Ruffini in 3 gruppi limitati alle seguenti fasce orarie: ore 21 partenza primo gruppo, ore 21:30 partenza secondo gruppo, ore 22 partenza ultimo gruppo.

Solo in caso di grande affluenza di pubblico si effettuerà l’ulteriore partenza di un quarto gruppo alle ore 22:30. Per tutti coloro che non sono pratici del centro storico di Taggia, l’incontro è in piazza Eroi Taggesi, la piazza dell’obelisco, a pochi metri dalla partenza dell’itinerante.

I gruppi saranno limitati e divisi da biglietti gratuiti che si possono richiedere alla partenza, in via Ruffini, la stessa sera dello spettacolo presso il banco delle guide dalle 20:30. La divisione in gruppi e la loro limitazione di pubblico partecipante è un’esigenza legata unicamente alla buona fruizione dello spettacolo. Anche se il tracciato dell’itinerante è agevole si consigliano scarpe comode, la durata dello spettacolo è di un’ora circa. L’itinerante ha accenti comici ed è adatto sia ad un pubblico di adulti che di bambini.

“Tra la muffa e il mare” si ispira a tante storie e leggende che le onde del mare hanno partorito dalla notte dei tempi, dove quelle di pirati occupano un posto di rilievo. Il pirata è un senza-terra e un senza-legge. Il mare è la sua patria, la casa della sua anima, un po’ marinaio e un po’ esploratore, viola ogni regola, come l’Ulisse di Dante.

Da queste storie, da questi miti, nasce “Tra la muffa e il mare”, uno spettacolo itinerante che si compone di cinque stazioni nelle quali il pubblico incontrerà alcune tra le più celebri figure della pirateria, partorite dalle saghe, dall’inchiostro degli scrittori o vomitate dalla storia. E non solo pirati, ma anche leggendari uomini di mare e figure mitologiche, così come ci sono stati regalati nei secoli da quell’eccezionale contastorie che è l’oceano. Il corsaro nero, Guybrush Threepwood, Jack Sparrow, le sirene, Capitan Uncino sono alcuni dei personaggi che sarà possibile incontrare lungo il percorso di questa “navigazione”.

“Tra la muffa e il mare” è una messa in scena salmastra, umida e potente. Legni, vele e acqua. Dove le storie di mare parlano con la chiave del grottesco e del tenebroso, con parole che hanno echi di abissi e luci profonde verdi e blu. Uno spettacolo di tempesta e notti stellate, con approdi e arrembaggi di emozioni, che conduce lo spettatore là dove egli vuole arrivare, che sia un porto di certezze, o l’orizzonte infinito con le sue domande.

Disegno luci Tony Damiano. In scena: Umberto Salemi, Luigi Cavicchia, Barbara Buscaglia, Willy Di Francesco, Tony Damiano, Davide Maria Gandolfi, Francesco Camaggio, Luca Rolando, Paolo Vignali, Manuele Dodo Catroppa, Fabio Coluccino, Aldina Mugnosso, Ilaria Cavicchia e Giorgia Panico. Trucco Paola Buscaglia; Parrucco Luca Rolando; Costumi Gisella Panico. Supporto logistico Rione Pantano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.