Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A San Bartolomeo al Mare la prima edizione della rassegna “Parole e Musica alla Rovere”

Tre giorni interamente dedicati agli amanti della lettura, immersi nel magnifico scenario della piazza del Santuario di Nostra Signora della Rovere

San Bartolomeo al Mare. Dopo i successi del Premio Rovere d’Oro e della rassegna Rovere Jazz, il Sagrato del Santuario di Nostra Signora della Rovere a San Bartolomeo al Mare diventa palcoscenico questa settimana di un nuovo evento, la prima edizione della rassegna “Parole e Musica alla Rovere”. Tre giorni interamente dedicati agli amanti della lettura, immersi nel magnifico scenario della piazza del Santuario. Quattro gli autori e le autrici che si alterneranno nel corso dei tre giorni (martedì 7, mercoledì 8 e giovedì 9, ore 21:30, ingresso libero), ciascuno accompagnato dalle note di un artista che si esibirà dal vivo. Tutti gli incontri saranno presentati da Luca Valentini che cura la rassegna, organizzata in collaborazione con il Comune di San Bartolomeo al Mare e il Centro Sociale Incontro. Previsti gli interventi di vari ospiti, con l’obiettivo di dar vita ad una sorta di salotto letterario e musicale

Martedì Davide Bergo presenterà il suo quarto libro “Ultima corsa” (Antea), interamente ambientato in Liguria sullo sfondo del Rally di Sanremo, teatro di un duplice delitto che metterà a dura prova le capacità d’indagine dell’ormai noto commissario Samuele Gatti. La colonna sonora della serata sarà affidata al pianista Diego Genta che racconterà con le sue note il mistero legato al libro e non solo.

Mercoledì sarà la volta dell’autore Giorgio Baietti, noto a livello nazionale ed internazionale per essere uno dei più famosi indagatori del mistero italiani. Giornalista, studioso, insegnante, Baietti si occupa da anni delle vicende legate a Rennes-le-Château e dei misteri che si celano nel territorio al confine tra Piemonte e Liguria. Presenterà la sua ultima opera “Una valle di misteri” (L’età dell’acquario) interamente dedicata proprio a quella particolare area geografica e sarà accompagnato dal talento della cantautrice pietrese Sharon Costa, che proporrà cover di grandi autori italiani e stranieri e canzoni originali tratte dal suo repertorio di chitarra classica.

Giovedì chiusura al femminile con la coppia di autrici Claudia Semperboni, che presenterà il suo “Tutti la vogliono nessuno la piglia” (La strada per Babilonia) e Greta Secchi con “Mr. Immondo” (Silele), una serata dedicata al romanzo rosa ed alla riflessione sulle note da sogno dell’Arpa di Andrea Pietrobon, musicista del Conservatorio Ghedini di Cuneo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.