Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, la Comunità San Benedetto al Porto partecipa alla manifestazione del 14 luglio foto

"A pochi giorni dal 90esimo compleanno di don Andrea Gallo, andremo nella città di confine per passeggiare insieme a migliaia fra giovani, meno giovani e famiglie per chiedere un permesso di soggiorno europeo"

Ventimiglia. Sabato 14 luglio la Comunità San Benedetto al Porto partirà alla volta della città di confine per partecipare alla manifestazione prevista alle 14,30 in via Tenda 5 per chiedere accesso legale per tutta l’Europa: “Sabato 14 luglio, a pochi giorni dal 90esimo compleanno di Don Andrea Gallo, andremo a Ventimiglia per passeggiare insieme a migliaia fra giovani, meno giovani e famiglie per chiedere tutti insieme un permesso di soggiorno europeo e canali di accesso legale in tutta l’Europa di Schengen.

Chi vive a Ventimiglia, più di chiunque altro in Italia, ha compreso che il problema non sono le persone migranti che si spostano, ma le frontiere che li bloccano. Frontiere che in questi giorni stanno bloccando anche con controlli capillari i cittadini francesi e italiani transfrontalieri creando enormi disagi quotidiani: turistici e non solo.

Sentiamo inoltre il dovere di ringraziare i tanti cittadini e quelle associazioni di Ventimiglia che in questi anni non hanno mai fatto mancare la loro solidarietà, così come il Progetto 20K che ha fornito un’incessante assistenza di prossimità alle persone bisognose e in difficoltà”.

“Un ringraziamento che va anche e soprattutto a don Rito Alvarez la cui assenza oggi ci fa sentire più soli nella ricerca della speranza. Grazie a tutti quelli che sin da subito hanno aderito alla proposta di mobilitazione di Progetto20K. Grazie a tutti quelli che hanno seguito singoli e organizzazioni.

Da Famiglia Cristiana alla rivista musicale Rolling Stone il messaggio è unanime: chi tace da adesso in poi è complice! Mentre il presidente dell’INPS Tito Boeri spiega che se le pensioni degli italiani sono pagate grazie all’apporto dei contributi dei lavoratori stranieri, il ministro dell’Interno Salvini lo minaccia dichiarando di rimuoverlo!

Se le ONG nel Mediterraneo che salvano vite umane sono criminalizzate e la solidarietà stessa è criminalizzata, significa che siamo di fronte a forme di razzismo e autoritarismo di stato! Se in questi anni Don Gallo vi è mancato andatelo a trovare a Ventimiglia, perché è là che sarebbe stato. Perché vorrà dire che la vostra presenza sarà dalla stessa parte di dove sarebbe stato Don Andrea Gallo, partigiani antifascisti di un’umanità che resiste alle barbarie. L’accoglienza è civiltà. Il respingimento è barbarie. Noi Restiamo Umani e antifascisti” – afferma.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.