Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, entra nel vivo l’Agosto Medievale foto

Tema del 2018 è “La Famiglia Grimaldi in Ventimiglia”

Più informazioni su

Ventimiglia. L’Ente Agosto Medievale ogni anno rievoca un diverso fatto storico, realmente accaduto nel corso dell’illustre passato della città di Ventimiglia; tema del 2018 è “La Famiglia Grimaldi in Ventimiglia”.

Nelle serate delle ambientazioni rievocative i Sestieri cittadini allestiscono le piazze della Città Medievale con scenografie spettacolari, dando sfoggio dei loro abiti storici e mettendo in scena delle vere e proprie rappresentazioni teatrali, mentre nel pomeriggio della regata danno sfogo alla potenza i vogatori che a colpi di remi si danno battaglia per aggiudicarsi l’ambito Palio Marinaro che raffigura il tema rievocativo. La sera dei giochi gli atleti in abito storico si sfidano in vari giochi medievali.

Come negli anni passati ha ottenuto il Patrocinio da Federazioni del settore rievocativo, a livello internazionale dalla CEFMH (Confèdèration Europèenne des Fêtes et Manifestations Historiques), in quello Nazionale da FEDERCULTURE e FIGS (Federazione Italiana Giochi Storici) e come territoriale dalla Regione Liguria inoltre ha acquisito il riconoscimento dall’Associazione Siti Storici Famiglia Grimaldi di Monaco.

Ecco il programma:

28 luglio – alle 21 – Raduno della Permissione – Piazza della Cattedrale – Corteo composto da personaggi in abito storico con partenza da Piazza Funtanin proseguendo per Via Garibaldi ed arrivo in Cattedrale dove si svolgerà l’Offerta del Cero Votivo, benedizione del Palio Marinaro e preghiera di ringraziamento.

A seguire in Piazza della Cattedrale cerimonia tradizionale di richiesta al Sindaco per allestire il “Campo de li Giochi” e dare inizio alle sfide tra i Sestieri, sorteggio delle corsie e breve esibizione dei gruppi di sbandieratori dei Sestieri.

29 luglio – alle 21 – Campo de li Giochi – Piazza Colletta – Competizione tra Sestieri in vari giochi medievali in abito storico (Tiro alla fune – Centra la botte – Corsa all’anello a staffetta)

2 e 3 agosto – dalle 21 alle 24 – Notti di Mediestate e delle Perseidi – Centro Storico – Rievocazione ed ambientazione in abito storico a cura dei Sestieri con breve rappresentazione con personaggi che interpretano la storia di un evento, a loro assegnato, della durata di circa dieci minuti e ripetuta più volte nel corso della serata, allestendo degli angoli suggestivi delle piazzette.

Sestiere Auriveu Capitano di Sestiere: De Certo Pietro

Rievoca la storia di Carlo Grimaldi il “Grande” in Via Mons. Daffra

Sestiere Burgu Capitano di Sestiere: Bruno Ramon

Rievoca la storia di Luchetto Grimaldi Podestà di Ventimiglia in Piazza San Michele

Sestiere Campu Capitano di Sestiere: Rubegni Alberto

Rievoca la storia di Lamberto Grimaldi Signore di Ventimiglia in Piazza Borea

Sestiere Ciassa Capitano di Sestiere: Martinetto Domenico

Rievoca la storia di Giovanni II Grimaldi Signore di Ventimiglia in Piazza Rocchetta

Sestiere Marina Capitano di Sestiere: Corradi Fabio

Rievoca la storia di Aloisio Grimaldi Comandante della Rocca in Piazza delle Erbe

La sera di venerdì 3 agosto sarà presente una giuria composta da due storici e due scenografi che valuteranno e assegneranno un punteggio alle varie ambientazioni.

Dalle 20 – Lungo Via Garibaldi, Via Piemonte, gli Osti del Centro Storico allestiranno dei punti di degustazione con prodotti tipici locali

Via al Capo – Mercatino Medievale con prodotti artigianali

Piazza della Cattedrale – Attendamento Medievale con giochi storici ricostruiti in legno – Falconeria ed allestimento di una tenda per rappresentare Francesco Grimaldi “Il Malizia”

Punto informativo con vari Enti

Apertura delle Chiese in collaborazione con la Diocesi di Ventimiglia-Sanremo.

Apertura straordinaria del Civico Museo Archeologico G. Rossi con visita guidata a tema

Durante la serata Giullari e Musici itineranti suoneranno percorrendo via Garibaldi e Via al Capo.

4 agosto - dalle 20 – Notte de li Mercanti – Lungo Via Garibaldi, Via Piemonte gli Osti del Centro Storico allestiranno dei punti di degustazione con prodotti tipici locali

Via al Capo – Mercatino Medievale con prodotti artigianali

Piazza della Cattedrale – Attendamento Medievale con giochi storici ricostruiti in legno – Falconeria ed allestimento di una tenda per rappresentare Francesco Grimaldi “Il Malizia”

Punto informativo con vari Enti

Piazza Colletta – ore 20,30 – A Ludum Balistre – Gara di tiro con la balestra antica

5 agosto – alle 18 – Regata dei Sestieri – Nel mare antistante Lungomare Cavallotti – Oberdan – Marina San Giuseppe. Competizione tra i Sestieri Cittadini con Gozzi Liguri.

Partenza ed arrivo dalla Baia del Lungomare Cavallotti

dalle 20 – Lungo Via Garibaldi, Via Piemonte, gli Osti del Centro Storico allestiranno dei punti di degustazione con prodotti tipici locali

Via al Capo – Mercatino Medievale con prodotti artigianali

6 agosto – Dalle 20 – Notte del Guiderdone – Premiazione – Piazza Colletta – Corteo composto da personaggi in abito storico con partenza da Piazza Funtanin percorrendo Via Garibaldi ed arrivo in Piazza Colletta dove si svolgerà la premiazione.

Lungo Via Garibaldi, Via Piemonte, gli Osti del Centro Storico allestiranno dei punti di degustazione con prodotti tipici locali

Via al Capo – Mercatino Medievale con prodotti artigianali

Tutti gli eventi sono gratuiti e vengono svolti in luoghi aperti

La Famiglia Grimaldi in Ventimiglia (1270 – 1499)

La famiglia genovese dei Grimaldi, fin dal XII secolo, assunse posizioni di prestigio e ricchezza, esercitando la mercatura e svolgendo attività politica e militare. Guelfi convinti, subirono spesso l’esilio. Gli stretti legami che li univano a Carlo d’Angiò determinarono la reazione dei ghibellini che li costrinsero a trasferirsi nella Contea di Ventimiglia.

Terminata la Signoria dei Lomellino, ebbe così inizio quella dei Grimaldi e da quel momento la loro storia s’intrecciò sempre più strettamente con quella della nostra città. Seppur per breve tempo, poterono dire di aver avuto Ventimiglia di diritto. Di fatto, sedendovi come Governatori dei Duchi di Milano e dei Re di Francia, governarono per circa 70 anni. I membri della Casata dei Grimaldi ebbero modo di distinguersi in ogni tempo.

Tutti seppero ben mediare le loro alleanze: a volte con l’intelligenza, a volte con l’inganno, a volte con la forza. La serie dei Signori di Monaco che tennero il governo della nostra città si chiude con la morte di Giovanni II Grimaldi. Negli anni a seguire il Casato tentò di rientrare in possesso di Ventimiglia, ma le relazioni tra le due città si limitarono alle sole materie ecclesiastiche per via della Signorie di Mentone e Roccabruna, soggette alla Diocesi intemelia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.