Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Torna “Sanremo con gusto”, al Casinò la sfida degli chef con giurati Cristina Chiabotto, Davide Scabin e Paolo Massobrio foto

Dal 4 al 7 ottobre la kermesse dedicata all’eccellenza culinaria e agroalimentare “made in Italy”, ideata e organizzata dalla rete di imprese Sanremo On

Sanremo. La città dei fiori conferma la sua vocazione a diventare capitale nazionale del gusto. Dal 4 al 7 ottobre torna in scena “Sanremo con gusto – Festival di Sanremo degli chef”: la kermesse dedicata all’eccellenza culinaria e agroalimentare “made in Italy” ideata e organizzata per il secondo anno consecutivo dalla rete di imprese Sanremo On.

Cristina Chiabotto e Davide Scabin

Tante sono le novità per questa edizione 2018 della rassegna che, nell’Anno dedicato al cibo italiano, vanterà la presenza di personaggi di primo ordine nel panorama gastronomico, anche televisivo, del Bel Paese.

Promosso in concerto al Casinò inserito all’interno del calendario delle manifestazioni del Comune, “Sanremo con gusto” vedrà infatti al centro del suo evento clou, il “Festival di Sanremo degli chef”, la partecipazione del pluristellato chef di Rivoli Davide Scabin, patron del ristorante Combal Zero, più volte presidente di giuria di Masterchef e ospite fisso di Antonella Clerici a La prova del cuoco. Madrina d’occasione, invece, la bella Cristina Chiabotto, già presentatrice del food talent di Mediaset La Ricetta perfetta, proprio al fianco di Scabin, con cui, del resto, dalla primavera di quest’anno ha condotto I menù di Giallo Zafferano su Canale 5.

“Sanremo con gusto” riunirà dunque l’inedita coppia dello show cooking contemporaneo riservando tuttavia il bis a Paolo Massobrio, Personaggio food 2017, stimatissimo critico nonché titolare della guida ai ristoranti d’Italia che porta il suo nome.

Intervista a Giancarlo Prestinoni, direttore generale del Casinò di Sanremo

Ma tanti altri sono i nomi attesi nella nuova edizione della manifestazione targata Sanremo On che in seguito al notevole consenso di critica e di pubblico ricevuto fin dal suo lancio, quest’anno cresce ancora e si articola in sei momenti.

«“Sanremo con gusto – Il Festival di Sanremo degli chef” arriva alla sua seconda edizione anche se quella dello scorso era un numero zero – ha spiegato Roberto Berio, presidente di Sanremo On –. La manifestazione vuole coinvolgere le due principali realtà cittadine, il Casinò e il Comune, con tre eventi che si terranno all’interno della Casa da Gioco, e la dislocazione di diversi appuntamenti in zone strategiche di Sanremo, il Forte di Santa Tecla, Pian di Nave e molti ristoranti. Lo scopo è sempre quello di far diventare la manifestazione la seconda kermesse più attesa in città, quindi un evento per Sanremo, capace di attrarre turisti e personalità di settore. Al riguardo, stiamo lavorando alla creazione di pacchetti appositi insieme alle strutture ricettive e a quelle della ristorazione affinché tutta la città diventi protagonista di “Sanremo con gusto”».

A sottolineare il valore turistico della manifestazione anche il direttore generale e il consigliere della Casa da Gioco, Giancarlo Prestinoni Olmo Romeo: « “Sanremo con gusto” avrà ricadute molto importanti per Sanremo. Il fatto che si svolga a ottobre è decisivo, in quanto non essendo un mese di alta stagione più sono le iniziative che riusciamo a organizzare più è alta la possibilità di creare indotto turistico ed economico per l’intera città. Fin dalla sua prima edizione, la manifestazione ha sempre goduto del nostro appoggio, in quanto il Casinò crede molto in questa tipologia di rassegne che, nel caso specifico, premiando l’arte del buon cibo e valorizzando le produzioni locali, ha tutte le caratteristiche per diventare volano turistico e offrire contenuti di intrattenimento di qualità».

Il valore e le potenzialità di “Sanremo con gusto” sono state anche riconosciute dall’Amministrazione comunale che ha inserito la kermesse all’interno del suo calendario della manifestazioni. Sottolinea l’assessore al Turismo Marco Sarlo: « “Sanremo con gusto” ha un forte potenziale attrattivo sia su un determinato segmento di cultori sia su quello del pubblico in generale. Si tratta di un evento di grande attualità, la cui tipologia è fortemente richiesta dai turisti, soprattutto nel periodo di bassa stagione, e all’interno del quale sono stati creati tanti appuntamento di rilievo che mettono in risalto le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio e anche quelle del resto d’Italia».

Intervista a Marco Sarlo, assessore al Turismo del Comune di Sanremo

Entrando nel dettaglio della rassegna, a Santa Tecla torna la mostra dedicata al “Cibo d’autore”, realizzata con la collaborazione e la partecipazione diretta di Slow Food Italia. Quindi, in vetrina nei suggestivi locali del Forte che affaccia su Porto Vecchio, una folta rappresentanza di Presidi nazionali che illustreranno i loro prodotti. Previsti inoltre incontri sul tema Cibo buono e giusto e, novità, l’allestimento all’esterno de “La via dei Presidi Slow Food” con degustazioni e banchi per l’acquisto (dal 4 al 7 ottobre, ingresso libero).

Nelle immediate vicinanze, a Pian di Nave, prenderà nuovamente vita quel percorso di colori e profumi del made in Italy che lo scorso anno ha conquistato i turisti stranieri, ovvero il “Villaggio dei produttori italiani”. Insieme alle eccellenze della terra nostrana, i visitatori potranno intrattenersi in cooking show e dimostrazioni (dal 4 al 7 ottobre, ingresso libero).

Venerdì 5 ottobre, invece, tutti al Teatro dell’Opera del Casinò per assistere a “Il Festival di Sanremo degli chef”: vera serata-evento dove nove chef provenienti dal resto d’Italia prepareranno le loro ricette confrontandosi in diretta sul tema “Cibo e canzoni”. A valutare i piatti, una giuria d’eccellenza composta dai già citati Scabin (presidente) Chiabotto, Massobrio, oltre la food blogger Samantha Alborno e il giornalista ed esperto agricolo Alessandro Carassale. Durante lo spettacolo, punta di diamante della manifestazione, sono previsti momenti di intrattenimento con intermezzi musicali e momenti dedicati alla moda (appuntamento alle 20).

Appendice mondana del “Festival di Sanremo degli chef” sarà sabato 6 il “Galà del Festival” che riempirà la terrazza della Casa da Gioco, il Roof Garden, con le degustazioni dello chef stellato di Rivoli. Scabin coordinerà l’intero menù, intrattenendo anche gli ospiti.

Sabato pomeriggio, dalle 15,30, ancora presso il Teatro del Casinò, si terrà il convegno “Cultivar Taggiasca: quale futuro?”. A moderare l’incontro dedicato alla cultivar più famosa d’Italia, negli ultimi anni al centro di un forte dibattito per la denominazione, Alessandro Carassale. Interverranno autorità locali, regionali e nazionali oltre che produttori e rappresentanti delle associazioni di categoria.

Intervista a Olmo Romeo, consigliere del Casinò di Sanremo

A corollario dei tanti appuntamenti, confermata l’iniziativa “I menù a tema di Sanremo con gusto” con la proposta da parte dei ristoranti cittadini aderenti alla manifestazione di menu a tema con prodotti del territorio e dei Presidi Slow Food (dal 4 al 7 ottobre).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.