Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Santo Stefano al Mare, conclusa la seconda edizione di “Musica dalle cantine”

Le band ammesse (imperiesi) avevano tutte già vinto concorsi e pubblicato dischi

Santo Stefano al Mare. Fortunata seconda edizione di “Musica dalle cantine” che, dopo l’esordio dell’anno scorso a Taggia, si è appena svolta a Santo Stefano al Mare.

Le band ammesse (imperiesi) avevano tutte già vinto concorsi e pubblicato dischi. Ognuna è stata tenuta a presentare musica rigorosamente di propria produzione. “Purtroppo – spiega Maurizio Alaimo, dell’organizzazione - non abbiamo potuto accogliere le richieste di altre formazioni e ci è toccato fare una selezione. Ma l’anno prossimo potremmo anche studiare il modo di articolare la manifestazione su due serate”.

“Siamo molto soddisfattiDaniele Arieta - sia per il grande riscontro di pubblico che per il livello dei pezzi musicali presentati”. E Massimo Arieta: “Ringraziamo Amministrazione comunale e Pro Loco di Santo Stefano per la squisita ospitalità”.

Parte di rilievo, nell’organizzazione, anche quella di Ernesto Arieta. Complimenti sinceri e interventi eleganti (per la dialettica espressa) sono arrivati dal sindaco di Santo Stefano Elio Di Placido e dall’assessore alla Cultura Lucio D’Aloisio. Quest’ultimo ha assistito con grande attenzione a tutte e tre le ore di musica.

Splendide le luci curate da Davide Dellantonio e Stefano De Luca. L’organizzazione è stata curata dall’associazione culturale Paraxio di Taggia, la Pro Loco e l’Amministrazione comunale di Santo Stefano. Ha presentato Marco (Silvano) Corradi.

Ma veniamo a una rapida presentazione delle band impegnate. Gli Artichokes hanno proposto musica psichedelic e postrock. La compongono Anthony D’Aguì (chitarra e voce), Andrea De Thomatis (basso e synth), Lorenzo Lanteri (batteria), e Francesco Genduso (chitarra). I Sesor, con il loro rock, funky e pop, si sono presentati con Lorenzo Trabucco (vocalist), Diego Pignotti (chitarra), Alberto Cassini (basso) e Luigi Arieta (batteria).

La cantautrice Francesca Pilade (che suona anche il basso) è stata affiancata da Luca Memeo (polistrumentista), Angelo Vacca (chitarra) e Giovanni Peirone (chitarra), specializzati in pop jazz. La Division Bell, con il suo alternative rock, si è presentata con Simone (voce), Fabio (batteria) e Mario (basso). Infine i Gotham Crew (new rock) con la gloria di casa Jack Bellante (voce e chitarra), Matt Diamond (drums) e Luke Viper (bass).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.