Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, ispettore dell’orchestra sinfonica preso a colpi di spartito da arcivescovo metropolita

Il direttore della Sinfonica ora ha chiesto scuse ufficiali

Sanremo. L’arcivescovo metropolita, teologo e compositore russo Hilarion Alfeyev ha aggredito, con almeno un colpo di partitura sulla testa, Gianantonio Panizzi: ispettore dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo.
L’episodio è accaduto ieri sera al Palais des Festivals et des Congres di Cannes, dove si è esibita l’orchestra matuziana, durante le prove del “Festival Nuits Musicales Du Suquet”.

Stando a quanto ricostruito, l’ispettore sarebbe stato aggredito da Alfeyev, che si era improvvisato direttore d’orchestra, dopo averlo informato che mancavano quattro minuti alle 20: orario in cui terminavano le prove, iniziate in ritardo per problemi tecnici.  “E’ la prima volta che mi capita qualcosa del genere”, ha dichiarato il direttore generale dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo, Paolo Maluberti, “Ho già incaricato un legale di preparare una lettera, perché noi pretendiamo le scuse, non solo del direttore d’orchestra, ma anche del Palais”.

L’esibizione della Sinfonica doveva avvenire sotto la direzione del maestro Michael Katz, ma visto che il brano eseguito dall’ensemble matuziana era di Hilarion Alfeyev, quest’ultimo ha chiesto di poter dirigere l’orchestra: richiesta accolta favorevolmente. “Per problemi tecnici, però”, ha spiegato Maluberti, “Le prove sono iniziate in ritardo e Panizzi, facendo il suo lavoro di ispettore, ha avvisato quattro minuti prima, che il tempo stava per scadere”. Forse perché stizzito dall’avviso che ha interrotto la sua direzione, Hilarion avrebbe reagito arrotolando la partitura del proprio brano e dando un colpo in testa all’ispettore.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.