Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rock in the Casbah a Sanremo, sul palco di San Costanzo quattro serate di musica e divertimento

Il festival rock più longevo del Ponente taglia il traguardo della diciannovesima edizione DOMANI SERA SU IL SIPARIO SUL ROCK NELLA CASBAH Il festival rock più longevo del Ponente taglia il traguardo della diciannovesima edizione Sul palco di San Costanzo quattro serate di musica e divertimento da mercoledì 1 a sabato 4 agosto

Più informazioni su

Sanremo. Domani sera su il sipario per Rock in the Casbah. Con l’organizzazione di Associazione Fare Musica e il contributo del Comune di Sanremo – Assessorato al Turismo e alle Manifestazioni, il festival rock più seguito e radicato del Ponente arriva al suo diciannovesimo anno: diciannove anni di musica e incontro, nella location di Piazza San Costanzo, anfiteatro naturale che apre un varco tra le case più alte della Pigna, circondati da terrazze e gradinate dal fascino unico, a pochi metri dai giardini Regina Elena.

Il coinvolgimento dei giovani con una programmazione culturale stimolante e ricercata; l’apertura allecontaminazioni e la promozione di un prezioso sguardo verso il sociale e di rivalutazione del centro storico; la valorizzazione dei luoghi più antichi e misconosciuti della città attraverso un punto di vista innovativo, restano i punti centrali del progetto ormai quasi ventennale della manifestazione.

Quattro come sempre le serate – da mercoledì 1 a sabato 4 agosto – per quattro appuntamenti dedicati alla musica roc in tutte le sue declinazioni. Domani sera, ad aprire il festival, il ritorno di Rookies in the Casbah: un inizio che vuole dare voce ai giovanissimi talenti, con i testi appassionati su basi rap di Doublemind & Sam.

Subito a seguire, spazio ai live con la prima band sul palco della Casbah, il trio di nuova formazione composto dal contrabbassista Roberto Bonazinga, il chitarrista Lorenzo Spinozzi e guidato dal crooner sanremese Andy Arnaldi, per un concerto italian-swing sotto le insegne dei Glue’s Avenue; si prosegue con la proposta cantautorale di Pepè; a seguire gli Skeletoon, con il loro power metal fresco di successi internazionali; per arrivare al finale di serata tutto da ballare con il trio torinese dei Nick’s Airlines, e il loro rockabilly colorato di blues, country, garage e punk.

Tanti sono gli elementi complementari di livello che connotano anche questa edizione. La visual art è ancora una volta a cura di Danilo Bestagno; ogni sera del festival sarà aperta da un video diverso che renderà omaggio alla musica locale autoprodotta, alla memoria del cantautore ad amico Ramon Gabardi nonché ai migliori talenti ospitati dalla manifestazione.

Simone Parisi alias Radiomandrake, sostenuto come sempre da Dj Slavo, intratterrà e presenterà tutte le serate, coinvolgendo il pubblico della Pigna con la sua personale interpretazione di “radio” in diretta. Il servizio Bar, organizzato da “Fare Musica”, sarà attivo in tutte le sere delle manifestazioni.

MERCOLEDÌ 1 AGOSTO – Le band

ANDY ARNALDI & GLUE’S AVENUE
Il duo Glue’s Avenue nasce a Sanremo, in strada alla Colla all’inizio del 2018 dalla collaborazione tra il chitarrista Lorenzo Spinozzi e il contrabbassista Roberto Bonazinga.
A febbraio, si unisce il cantante, musicista e compositore Andy Arnaldi, già crooner della Red Cat Jazz Band & Red Cat Combo: nasce così la proposta di un repertorio che varia dallo swing italiano, pezzi originali e vari brani cantautorali rivisitati in versione swing.

Il trio dimostra presto di avere tutte le carte in regola per emergere: a pochi mesi dall’esordio, la band è già avviata sia sul panorama musicale della provincia di Imperia, che della vicina Costa Azzurra, collezionando una lunga lista di date e consensi.

PEPE’
Nato a Sanremo da genitori originari del sud italia; il padre all’età di dieci anni gli regala una chitarra, che diventerà il suo gioco preferito insieme a carta e penna. Dice: “Non scrivo con intenzione, ma è come se in quei momenti, fossi io stesso uno strumento”. Racconta storie, ma non si definisce canta storie; suona la chitarra, ma non si definisce un chitarrista; canta e scrive ma non si definisce un cantautore… Autodidatta, istruito dai cantautori italiani moderni, cerca nella quotidianità della vita l’ispirazione per le parole e le melodie.

SKELETOON
Nati nel 2007 come tributo agli Halloween, gli SkeleToon hanno virato verso la scrittura dei propri brani dal 2014. I primi due album (“The Curse of The Avenger”, 2016 / “Ticking Clock”, 2017), distribuiti dalla Label Revalve Records, hanno decretato la nascita del loro genere musicale, definito “nerd metal”, un power veloce e potente, a tematiche legate esclusivamente al mondo di Fumetti, Film Culto anni 80 e Videogiochi Vintage. Forti di tour in tutta europa, e collaborazioni con band quali Dgm, Trick Or Treat, Masterplan & Korpiklaani, gli Skeletoon sono pronti a far uscire il loro 3° disco, “They Never Say Die”, un tributo al film “The Goonies” del 1986, che ha visto, inoltre, la collaborazione di musicisti della band storica Whitesnake.

NICK’S AIRLINES
Nick Mantoan, Raffaello Allemanini e Alessio Brizio si incontrano intorno al 2015, dividono il palco in occasioni fortuite e scoprono di avere un naturale feeling dato da background simili ma soprattutto un principio cardine che li accomuna: la musica è la loro vita. Nel febbraio 2016 nascono i “Nick’s Airlines” e a dicembre dello stesso anno pubblicano “Take Off”, (DIY) il primo disco con 11 brani originali composti, arrangiati e registrati dalla band. Il secondo album Sky Pirates (DIY) nasce durante un periodo di instancabile attività live con decine di concerti nei locali, feste, strade e festival in Italia e all’estero. Pubblicato a giugno 2018 è supportato dal lancio del video-clip ufficiale del brano omonimo, “Sky Pirates”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.