Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riorganizzazione del recapito di Poste Italiane, Uil Liguria: “A Sanremo la sede più penalizzata”

"Visto l’oggettivo aumento del carico di lavoro, per il singolo operatore - cui paradossalmente corrispondono un aumento di diverse tariffe al pubblico - non è previsto un aumento della retribuzione per il lavoratore"

Sanremo. Si è tenuto a Genova, nella giornata di ieri, un incontro tra le organizzazioni sindacali e l’azienda Poste Italiane SpA. Il tema all’ordine del giorno era la riorganizzazione del recapito di Poste Italiane.

In proposito, la UIL Poste segnala gravi perplessità sul processo previsto per il territorio imperiese.
“Innanzitutto, i gravi contraccolpi occupazionali che ne risultano sono quantificabili in un buon 20% della forza lavoro attualmente impiegata; in secondo luogo, per le evidenti e pesanti conseguenze su tempi e qualità del recapito.

Visto l’oggettivo aumento del carico di lavoro, per il singolo operatore – cui paradossalmente corrispondono un aumento di diverse tariffe al pubblico – non è previsto un aumento della retribuzione per il lavoratore.
Inoltre, nel progetto di Poste, abbiamo riscontrato un accanimento sul Centro distribuzione di Sanremo, che si può considerare la sede più penalizzata.

Per tutte queste ragioni, la UIL Poste Liguria non ha ritenuto accettabile avallare le iniziative aziendali, si è rifiutata, così, di firmare accordi in materia” – fa sapere Ferdinando Medaglia, segretario generale Uil Poste Liguria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.