Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuova tabaccheria a Ventimiglia, dopo concorso “infruttuoso” al via la trattativa privata: i dettagli

Le offerte dovranno essere inviate entro il 19 settembre 2018

Più informazioni su

Ventimiglia. E’ stato pubblicato sull’albo pretorio del Comune di Ventimiglia l’avviso per l’assegnazione a trattativa privata della rivendita di monopoli di Stato che potrà sorgere in via Tenda, in tutti i locali commerciali compresi tra i numeri civici 22 e 501.

Vista “l’infruttuosità del concorso per l’assegnazione della rivendita e considerata la presenza di richiedenti non ammessi al concorso per mancanza dei titoli necessari alla relativa partecipazione”, si legge nel testo del documento, che fa riferimento al primo concorso, che destinava a invalidi, mutilati e profughi di guerra la possibilità di gestire la tabaccheria, l’Ufficio dei Monopoli per la Liguria “ha deciso di conferire la suddetta rivendita, con la trattativa privata onerosa, al miglior offerente”.
La base per partecipare alla trattativa è di 47.884,00 euro, “da corrispondere in unica soluzione all’atto del conferimento dell’esercizio”.

E ancora: “La rivendita verrà appaltata in via di esperimento, per la durata di anni tre, nei modi prescritti, a chi corrisponda la somma più elevata a partire dal suindicato importo base e disponga di idoneo locale ubicato nella zona sopra specificata; tale locale deve presentare requisiti di ampiezza, diretta accessibilità dalla pubblica via e condizioni igieniche tali da renderlo idoneo per l’impianto della rivendita”.

Come partecipare: “Ogni aspirante potrà presentare una sola offerta; questa, redatta su carta da bollo, conformemente al modello riportato in calce al presente avviso, sarà contenuta in busta sigillata recante la seguente dicitura: “Offerta per l’appalto a trattativa privata della rivendita di nuova istituzione nel Comune di Ventimiglia (IM)”. Detta busta, racchiusa in altra di maggior formato, indirizzata all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Ufficio dei Monopoli per la Liguria, via Antonio Cecchi, n. 15, 16129 Genova, dovrà pervenire entro il giorno 19/09/2018. Non saranno prese in considerazione le offerte pervenute oltre il termine indicato e quelle prive del deposito cauzionale di cui appresso. Non sono ammessi reclami per l’offerta non pervenuta o pervenuta in ritardo. Non saranno ammesse le offerte presentate da soggetti in qualità di socio o rappresentante legale di Società, in quanto, ai sensi delle vigenti disposizioni, le rivendite ordinarie di generi di monopolio possono essere intestate solo a persone fisiche e non anche a Società. L’offerta deve esprimere in cifre ed in lettere la somma che l’offerente si obbliga a corrispondere all’atto del conferimento. Tale somma deve essere espressa in euro, con avvertenza che non si terrà conto dei centesimi.
In caso di discordanza tra i due importi, sarà considerato valido quello più vantaggioso per l’Agenzia (art. 72 R.D.23/05/1924, n. 827).
All’offerta dovrà essere allegata, a titolo di garanzia, pena l’esclusione dalla gara, una quietanza di deposito provvisorio rilasciata dalla Sezione di Tesoreria Provinciale dello Stato di Genova, intestato all’offerente, per un ammontare di € 2.400,00 (euro Duemilaquattrocento/00).
Il deposito provvisorio non deve essere contenuto nella stessa busta in cui è inserita l’offerta, ma va tenuto separato in quanto ne viene verificata la regolarità al momento della presentazione e non al momento dell’apertura della busta contenente l’offerta.
I depositi provvisori costituiti dai non assegnatari saranno im- mediatamente svincolati e restituiti nei modi di rito. Quello dell’assegnatario sarà svincolato dopo la regolare assegnazione, nel termine stabilito, degli adempimenti fissati dall’Ufficio dei Monopoli per la Liguria; in mancanza di tali adempimenti ovvero in caso di rinuncia al conferimento, si provvederà all’incameramento dell’intero deposito provvisorio.
A parità di migliore offerta si darà corso ad un’ulteriore trattativa privata al rialzo tra i relativi proponenti con la stessa procedura di cui innanzi.
Per gli adempimenti successivi all’assegnazione e per l’eventuale decadenza dalla stessa, si richiamano le norme vigenti, delle quali gli interessati potranno prendere visione presso l’Ufficio dei Monopoli in intestazione, dove riceveranno ogni altra informazione in tema di conferimento e di gestione delle rivendite di generi di Monopolio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.