Minori costretti a prostituirsi a Ventimiglia, Battelli: “Orrore, Toti prenda subito provvedimenti”

"Pensare che possano esistere persone in grado di approfittare della vulnerabilità e disperazione di ragazzine e ragazzini in fuga mi fa vergognare non solo come ligure ma come essere umano"

Ventimiglia. “Prostituirsi a 15 anni per passare indenni il confine o per avere in cambio un pasto e un posto per dormire. La situazione dipinta dal Rapporto di Save the Children, e che riguarda la nostra Ventimiglia, è di uno squallore e un orrore impressionante. Pensare che possano esistere persone in grado di approfittare della vulnerabilità e disperazione di ragazzine e ragazzini in fuga mi fa vergognare non solo come ligure ma come essere umano”. Lo scrive, sulla sua pagina Facebook, il presidente della Commissione per le Politiche Ue della Camera Sergio Battelli.

“Noi abbiamo il dovere di garantire sicurezza e protezione a queste minori ecco perché chiedo al Governatore Giovanni Toti, in accordo con il nostro governo e gli amministratori locali, di prendere immediati provvedimenti e di porre fine a questo orrore” – conclude Battelli.