Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mara Lorenzi (Civicamente Bordighera): “La città nell’era dell’oscurantismo”

"Il cuore della città rimane fermamente dedicato al parcheggio. Così non aiutiamo certo i nostri concittadini ad immaginare il futuro, se non riscoprono un barlume di interesse alla loro città, il futuro resterà altrove"

Bordighera. Mara Lorenzi della lista Civicamente Bordighera:

Apprendiamo che anche il mercatino del sabato di Campagna Amica è diventato vittima dell’”ossessione parcheggi” in piazza della Stazione. Sembra importante un promemoria sullo stato delle cose, e, se possibile, un po’ di partecipazione dei cittadini al discorso sulla città.

C’era una volta una cittadina piena di verde, di alberghi, di ville, di passeggiate, di luoghi di ritrovo. Vi si dipingevano quadri immortali. Veniva scelta per godere la natura, ritemprare lo spirito, guarire da malattie. A poco a poco ci fu sempre meno verde, meno alberghi, piàù seconde case, le passeggiate famose (pensate alla via Romana e alla via dei Colli) furono trasformate in strade di scorrimento, e i luoghi di ritrovo e di gioco (pensate al lungomare, alla piazza della Stazione, al piazzale del Capo) divennero parcheggi. Meno natura da godere, più inquinamento e stress da subire. Oggi, nei websites turistici della Riviera Ligure Bordighera non è citata. Non è in nessuna lista per le sue Spiagge né per il suo Borgo storico; né c’é menzione di qualcosa a Bordighera tra le “cose da fare in Riviera Ligure”.

Alcuni cittadini avevano elaborato per la città un piano di rinascita turistica all’insegna di natura, bellezza, ed ecologia che aveva raccolto molto entusiasmo. Ma quando due mesi fa si arrivò a votare, una maggioranza sufficiente di cittadini e commercianti della zona scelse di affidare il futuro a chi aveva promesso tante auto parcheggiate in Piazza della Stazione. E cosi si stralciò dal Bilancio il progetto pronto e finanziato che faceva tornare Piazza della Stazione un posto di passeggio e ritrovo per le persone, spazioso, verde, con il suono dell’acqua che zampilla, giochi per socializzare, e accesso facilitato al mare. Tutto perche’ si potesse continuare a parcheggiare le auto in Piazza della Stazione. Ma non bastava.

Le auto parcheggiate dovevano essere tante e sempre presenti, e perciò non si poteva più tollerare neanche un breve intervallo di divieto. Perciò ecco che il Sindaco Ingenito intende negare l’uso di piazza della Stazione al mercatino di Campagna Amica. Mercatino che occupava la parte Est della Piazza il sabato mattina, creando quei momenti di scoperta di cose buone, di incontro, e di scambio che per qualche ora davano l’illusione dell’Agorà invece del parcheggio.

Così a Bordighera il cuore della città rimane fermamente dedicato al parcheggio. Così non aiutiamo certo i nostri concittadini ad immaginare il futuro. Se i concittadini non riscoprono un barlume di interesse alla loro città, il futuro resterà altrove”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.