Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, Piccini (Psi Liguria): “Le scissioni sono il pane nella storia della politica italiana”

"Tutti i grandi progetti e i grandi accordi formali con cui hanno galleggiato a livello locale Governatori e Sindaci sono avviati sul binario morto della regressione felice"

Più informazioni su

Imperia. Giuseppe Vittorio Piccini del Partito Socialista Italiano Liguria:

Le scissioni sono il pane nella storia della politica italiana. Quando nel 1921 si scisse il PSI per costituire il PCd’I Lenin disse a Bordiga :”Troppo tardi e troppo pochi”. Rixi non è Lenin e Toti non è Bordiga ma la volontà di dividere FI e provare ad aggredire la base elettorale degli altri partiti del centrodestra si scontra con questa ferrea considerazione. Tutti gli oratori politici locali e nazionali della start-up “Vivaio Liguria” hanno un solo denominatore comune nell’invito al Convegno: aver perso il riferimento a FI, il Partito che li ha fatti eleggere.

Le ultime figure citate da Toti poi sono proprio quelle protagoniste della disastrosa cavalcata nel ponente ligure. Oggi il nuovo progetto politico è una travolgente conquista del consenso dei Moderati per convogliarlo al sostegno, formalmente critico, al governo Di Maio. Un governo impegnato a distruggere ogni presupposto di ripresa economica e sociale della nostra Regione con l’azzeramento delle Infrastrutture e l’ingabbiamento del mercato del lavoro.

Tutti i grandi progetti e i grandi accordi formali con cui hanno galleggiato a livello locale Governatori e Sindaci sono avviati sul binario morto della regressione felice. Oggi il loro “saggio” di riferimento è diventato il professor Becchi. Pur tuttavia il treno lanciato verso il precipizio del 2020 non intende arrestarsi. Imperia non docet.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.