Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, Luca Lanteri: “Via Cascione resti pedonale”

L'ex candidato sindaco del centrodestra al fianco del Comitato “Isola Felice” che ha già consegnato 1300 firme al sindaco

Più informazioni su

Imperia. Anche per Luca Lanteri via Cascione deve restare pedonale. “L’amministrazione comunale – dichiara Lanteri – deve assolutamente proseguire nell’opera di riqualificazione del centro cittadino anche attraverso lo sviluppo della già attuata pedonalizzazione di via Cascione“.

Per Lanteri la città sta attraversando un momento estremamente delicato e i cittadini sono sfiduciati ed esasperati.

Il Comune – prosegue – non può e non deve perdere tempo e risorse prendendo decisioni quali quelle che abbiamo visto in questi giorni e non con queste modalità. Il sindaco Claudio Scajola aveva annunciato un nuovo modo di comunicare tra l’amministrazione e la città. Effettivamente sono alla luce del sole gli editti che provengono dal Palazzo, decisioni prese dall’alto senza ‘ascoltare’ la città, decisioni che non sono state presentate quali proposte precedentemente. Come si può gestire una città senza empatia? Il rilancio di Imperia è da perseguire in una prospettiva di ampio respiro e non disgiunta dalla visione di insieme del territorio e del futuro e quindi anche dalla riqualificazione dell’ area di via Cascione destinata a ritrovare una sua centralità quale luogo di incontro”.

Sempre secondo l’esponente del centrodestra il teatro Cavour non deve limitarsi ad un mero luogo di esecuzione di spettacoli ma ampliare e diversificate la sua offerta alla città, una sorta di laboratorio permanente che possa animare via Cascione e tutto il nucleo storico di Porto Maurizio diventando residenza di compagnie teatrali in periodo di allestimenti di spettacoli, attingendo anche a contributi ministeriali disponibili per incentivare le iniziative di animazione e recupero di una realtà culturale come questa.

Necessario -conclude – recuperare e rilanciare la frequentazione del teatro rendendolo uno spazio aperto a tutte le generazioni, dando vita a proposte per tutti al fine di incentivare la formazione di un nuovo pubblico e a formare gli spettatori e gli attori di domani. Queste iniziative insieme allo sviluppo dell’oggi carente arredo urbano, all’organizzazione di eventi culturali e manifestazioni, sostegno alle iniziative dei commercianti, basti pensare alle iniziative dei commercianti di Oneglia, Lucinvia ed altre, studio e pubblicità di servizi di trasporto e parcheggio daranno la possibilità grazie alla pedonalizzazione di via Cascione di migliorare la qualità di vita di tutti noi. Sicuramente non mancano gli ostacoli a questi processi di cambiamento, ma parlandoci onestamente sappiamo bene che non si tratta di risorse, o almeno, non solo. È una questione soprattutto culturale, per cambiare serve strutturare una strategia, ma dalle parole è urgente passare ai fatti, sempre di più e sempre più rapidamente. Ma nella direzione giusta”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.