Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, i dieci assessori della giunta Scajola: l’avvocato Fossati è il vicesindaco foto

Spostamenti anche nell'organigramma comunale

Imperia. Il sindaco Claudio Scajola ha annunciato stamane, ufficialmente, i nomi dei suoi assessori. Il ruolo di vicesindaco è stato affidato all’avvocato Giuseppe Fossati, al quale vanno le deleghe a Urbanistca, Edilizia pubblica e privata. All’architetto Ester D’Agostino la delega ai Lavori pubblici. Viabilità, Sicurezza, Polizia Municipale, Cimiteri e Frazioni vanno ad Antonio Gagliano, mentre alla dottoressa Laura Gandolfo spettano le deleghe ad Arredo Urbano e Verde, Spiagge ed Osservatorio metereologico.
Nominato assessore all’Ambiente e alla Protezione civile l’ingegner Ivan Gianesini. La dottoressa Fabrizia Giribaldi ha ottenuto le deleghe ad Amministrazione finanziaria, Patrimonio Comunale e Società partecipate. Gian Marco Oneglio quelle a Commercio, Turismo, Industria, Artigianato, Agricoltura e Pesca. Cultura, Università, Pari opportunità e Musei alla dottoressa Marcella Roggero. A Simone Vassallo, Manifestazioni, Sport, Grandi eventi e Politiche giovanile. Luca Volpe: Servizi e Politiche sociali, Attività e Servizi educativi ed Immigrazione.

claudio scajola

“Non ho avuto bisogno di mediare con partiti o con altro”, ha annunciato il sindaco Scajola, che ha spiegato di aver nominato i suoi assessori “in assoluta libertà”, seguendo sostanzialmente tre criteri: “Per chi si era candidato”, ha detto, “Ho scelto chi ha ottenuto un buon consenso da parte dei giudici popolari. Ho guardato poi alle competenze professionali e all’attitudine che ciascuno di noi ha a ricoprire un determinato ruolo”.

I dieci assessori avranno modo di presentarsi alla cittadinanza il prossimo 12 giugno alle 12, quando nella sala consigliare del palazzo comunale avrà luogo un incontro aperto a tutti. Il 16 luglio, alle 18, invece, si riunirà il primo consiglio comunale della terza era Scajola.

“Ho voluto mettere all’Edilizia privata uno degli avvocati migliori che abbiamo in città”, ha confessato Scajola, “L’ho voluto fin in dall’inizio. In questa fase ritenevo che proprio nel settore di urbanistica ed edilizia privata ci fosse un professionista staccato dal mestiere e dalle licenze edilizie”. All’amministrazione Scajola avrà il compito di assegnare ad un professionista la redazione del nuovo Piano Urbanistico Comunale (Puc). Un compito importante, visto che il piano regolatore, adottato 25 anni fa, è scaduto da 15. “Imperia è cambiata in 25 anni: c’erano importanti industrie che oggi non ci sono più. E non c’era il porto”, ha detto il sindaco, “Abbiamo bisogno di un piano regolatore che ridisegni la città sul nuovo che è emerso”.

“Rosa Russo Iervolino è stata ministro con il padre senatore”, ha risposto Claudio Scajola a chi domandava se non ci fosse una sorta di “incompatibilità” tra la nomina di assessore a Gian Marco Oneglio e quella di consigliere della sorella. “Se leggiamo il dizionario della lingua italiana Coletti e cerchiamo la parola incompatibilità vediamo che non si attaglia a questo caso”, ha aggiunto, parlando di Oneglio come di un “attivissimo cittadino imperiese, con attività commerciali significative di buon successo e con una sua attività personale nel mondo dell’associazionismo: sarà un ottimo assessore, così come la sorella sarà un ottimo consigliere comunale”.

Per quanto riguarda l’organigramma della macchina comunale, dal 16 di luglio l’architetto Calzia e l’ingegner Croce si scambieranno i ruoli: al primo spetterà dunque la direzione del settore Urbanistica ed Ediliza privata, mentre all’ingegner Croce dirigerà l’Ambiente.

A palazzo, ogni quattro giorni, il sindaco riunisce tutti i dirigenti per fare il punto sulla situazione e dare a ciascuno direttive da seguire. Il primo provvedimento, già in atto, riguarda quella che lo stesso Scajola ha definito “emergenza buche”, con interventi in corso per tappare le buche più pericolose nelle strade imperiese ed evitare, così, possibili incidenti dopo quelli che si sono verificati nei mesi scorsi e per i quali sono pervenute numerose denunce in Comune.
Pista ciclabile e riordino di piazza Dante sono alcuni dei temi già affrontati con gli uffici, in questi primi giorni da sindaco dei quali Claudio Scajola si ritiene soddisfatto perché, come ha detto: “Sto bene e reggo il ritmo”. 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.