In procura

Imperia, due richieste di incidente probatorio per il procedimento contro Nadhir Garibizzo

Il medico è accusato di tentato omicidio

Nadhir Garibizzo

Imperia. Il procuratore di Imperia Alberto Lari ha presentato due richieste di incidente probatorio, la prima finalizzata a ottenere una perizia psichiatrica e la seconda per l’audizione testimoniale dei testi minorenni, per il procedimento che vede in carcere, con l’accusa di tentato omicidio, l’ex medico Nadhir Garibizzo, 59 anni, arrestato il 12 giugno scorso dopo che aveva tentato di uccidere a coltellate il figlio dell’avvocato Elena Pezzetta, sua ex legale, “colpevole” di aver dismesso il mandato, circa un anno fa e di aver così determinato la cancellazione di una causa civile a ruolo, nella quale Garibizzo compariva come “attore”.

L’avvocato Andrea Artioli, difensore di Garibizzo, si è recato nel carcere di La Spezia per incontrare il suo cliente. L’uomo ha nuovamente detto di non aver avuto intenzione di fare del male a nessuno. Ha aggiunto inoltre che il suo era un semplice gesto dimostrativo, estremo, nel tentativo di ottenere un risultato giudiziario.

Sarà il gip Anna Bonsignorio a doversi esprimere in merito alle richieste di incidente probatorio avanzate dalla Procura.

 

 

leggi anche
Nadhir Garibizzo
Tentato omicidio
Garibizzo interrogato in carcere a Imperia: “Non volevo uccidere, solo essere ascoltato”
Nadhir Garibizzo
La ricostruzione
Imperia, Nadhir Garibizzo ha tentato di uccidere il figlio del suo ex legale per vendetta: nessuno voleva più difenderlo
Nadhir Garibizzo
Aggiornamento
Imperia, voleva uccidere il figlio del suo ex avvocato e poi suicidarsi: portato in carcere Nadhir Garibizzo
carabinieri
Pericoloso
Imperia, minaccia figlio avvocato con un coltello: arrestato Nadhir Garibizzo, medico che aveva ucciso l’amante
commenta