Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, banale lite degenera in botte, scontro tra veicoli ed investimento: intervengono i carabinieri

“In tali circostanze – su legge in una nota stampa dell’Arma - anziché cercare di farsi giustizia da se, è auspicabile il ricorso agli strumenti civili disponibili per dirimere le possibili questioni esistenti

Più informazioni su

Imperia. Nel pomeriggio di ieri 2 luglio un nuovo episodio di violenza sulla pubblica via. La causa scatenante: controversie per i motivi più disparati, che dopo essersi protratte per anni, sfociano in violente aggressioni.

Sempre più spesso si assiste nell’ultimo periodo a episodi di scontri tra privati per divergenze maturate in contesti familiari o di vicinato. E spesso, quanto più futili sono le motivazioni alla base, tanto più spropositata è la reazione, che solo per fortuna o per l’intervento di passanti e forze dell’ordine non determina gravi conseguenze.

Questa la scena che si sono trovati per l’ennesima volta di fronte i carabinieri, intervenuti sul luogo di un presunto incidente. Una volta giunti sul posto però, ai militari, si è parato davanti tutt’altro scenario. Dopo aver raccolto le dichiarazioni dei testimoni presenti hanno accertato che le due parti coinvolte, che si erano incontrate occasionalmente nei pressi delle proprie abitazioni, confinanti, ne approfittavano per darsele di santa ragione. E nel parapiglia, con una dinamica in fase di completo accertamento, i veicoli delle parti in causa si erano scontrati con l’investimento di uno dei due contendenti. Per l’ennesima volta solo il caso ed il tempestivo intervento di passanti e carabinieri, prontamente chiamati, ha evitato che una banale controversia potesse avere gravi conseguenze.

“In tali circostanze – su legge in una nota stampa dell’Arma – anziché cercare di farsi giustizia da se, è auspicabile il ricorso agli strumenti civili disponibili per dirimere le possibili questioni esistenti, anche perché il tentativo di imporre con la forza le proprie ragioni potrà solo causare ulteriori problemi alle già complicate controversie in corso”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.