Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, assessore Bissi Giribaldi: “Quote Autofiori? Grazie alla vendita evitato il default” foto

Davide Lamonica (Vince Imperia) e Maria Nella Ponte chiedono la ripresa televisiva delle sedute. La riunione prosegue con le pratiche di bilancio

Imperia. “Nella situazione attuale del bilancio -risponde l’assessore alle Finanze Fabrizia Bissi Giribaldi - c’era la necessità di far presto per evitare un buco di 3milioni, quindi, il prezzo di vendita a 5.30 ci è sembrato congruo. Esercitare il diritto di recesso avrebbe comportato tempi più lunghi fino a fine settembre senza certezze che si sarebbe realizzato di più”. La Ponte chiede lumi, appunto, sulla vendita del pacchetto azionario dell’Autostrada dei Fiori al gruppo Gavio.

“Si è trattato di un patto d’onore – sottolinea il sindaco Claudio Scajola suffragato il giorno dopo dalla lettera di intenti della Salt.

Sulla trasmissione in televisione del Consiglio comunale il primo cittadino dice: “Non abbiamo annullato le riprese televisive abbiamo semplicemente sospeso perché il capitolo di bilancio che abbiamo ereditato è concluso. La trasparenza dallo streaming sul sito internet del Comune”.

Sull’abbattimento del muro di calata Anselmi su domanda della consigliere Ponte il sindaco Scajola risponde: “L’ordinanza riguarda una parte di muro pericolante dell’antico porto. Questo lavoro è compatibile col progetto portuale compatibile coi conti della Goimperia, intorno ai 120 mila euro. Spariranno anche i container sul molo San Lazzaro con la collocazione dignitosa delle forze di polizia”.

Bonifica dall’amianto nelle zone interessate (Maria Nella Ponte).
“Il Comune -replica il sindaco - ha partecipato a un bando per la rimozione dell’amianto dagli edifici pubblici. E’ un’opera che riteniamo importante”.

Appalto rifiuti (Maria Nella Ponte). “Abbiamo come obiettivo il “porta a porta” e riteniamo intollerabile la sporcizia che c’è intorno ai cassonetti. L’obiettivo è di avviare il nuovo metodo già nel periodo autunnale. Abbiamo penali superiori al milione di euro per non aver raggiunto le percentuali di differenziata raccolta a Imperia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.