Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalla Serie D all’Eccellenza, Nicholas Costantini firma con l’Imperia: “E’ un ritorno a casa”

"La speranza è quella di migliorare quello che è stato fatto nelle ultime stagioni. Credo che la squadra ne abbia tutte le potenzialità"

Imperia. L’imperiese Nicholas Costantini torna a giocare nell’Asd Imperia dopo cinque anni. Classe ’89, il forte centrocampista imperiese, sarà una delle colonne centrali della squadra nero azzurra per la stagione a venire.

“Mi sento beneLa mia ultima esperienza a Imperia non era stata delle migliori con un annata non facile. Ora sicuramente le condizioni sono diverse, spero di cancellare quel ricordo un po’ bruttino. Cinque anni fa c’erano grosse problematiche, credo che adesso ci siano i presupposti e, negli ultimi anni ha sempre fatto i campionati di vertice, perciò la speranza è quella di migliorare quello che è stato fatto nelle ultime stagioni. Credo che la squadra ne abbia tutte le potenzialità – dichiara a Riviera24Sport.it  Costantini – Sono a casa, nella mia città, nella squadra dove ho visto giocare per tanti anni mio papà e perciò ci tengo a far bene”.

Un ritorno importante che lancia un messaggio deciso e rassicurante per quel che riguarda la struttura collettiva dell’organico che la società sta attrezzando sotto la guida di un tecnico molto preparato come mister Pietro Buttu“Ho preferito venire a Imperia per stare vicino alla mia famiglia e non andare più fuori regione. Credo che sia arrivato il momento di stabilizzarsi qua e ad Imperia mi sento legato, è la mia città, è dove ho tirato i miei primi calci ad un pallone e perciò vorrei fare qualcosa di importante con la maglia della mia città. Ci torno molto volentieri e sono molto determinato” - dice Nicholas.

Il centrocampista ha iniziato da piccolo nell’Imperia, nella Riviera dei Fiori, poi ha militato per tutto il settore giovanile nel Genoa, fino ad arrivare ad essere il capitano della Primavera. Periodo in cui è riuscito a portare la squadra a vincere la Coppa Italia. Successivamente ha giocato nel Ternana Calcio in serie C1, nella Lucchese in C1, nel Foligno Calcio in C1, AC Prato in C1, Imperia 1923 in D nella stagione 2012/13, Argentina Arma in Eccellenza contribuendo a portare la squadra in Serie D. La stagione successiva ha continuato a giocare per l’Argentina Arma in serie D, poi ha militato nel Savona Fc in serie C che ha poi lasciato a metà stagione per ritornare nell’Argentina Arma in serie D fino alla stagione successiva. Infine l’anno scorso ha dato il meglio di sé nella Sanremese in serie D. Quest’anno giocherà nel campionato Eccellenza.

“E’ un campionato che conosco meno l’Eccellenza. L’ho fatta solo un anno – confessa il calciatore - Dire di preciso cosa mi aspetterò è difficile. E’ la squadra a cui sono legato, sinceramente non avrei scelto altre squadre in Eccellenza, ho preso questa decisione perché per me Imperia è veramente casa mia e tornare a giocarci adesso per me è significante. E’ uno stimolo doppio e ci tengo a fare bene”.

Ha un curriculum di tutto rispetto caratterizzato da 163 presenze in campo e 36 gol. E’ stato inoltre titolare per ben 67 volte. Un buon acquisto per la rosa della squadra di mister Buttu per la stagione 2018/2019. “Ho già incontrato il mister, che ha avuto un ruolo importante in questa mia scelta. Abbiamo parlato fin’ora senza però approfondire troppo argomenti tecnici o tattici. In questi anni l’ho affrontato spesso perciò ci conoscevamo e credo che la stima sia reciproca” – afferma – “Alcuni compagni sono grandi amici da una vita, alcuni li conosco un po’ meno, altri solo di vista, però credo che non ci sia alcun problema particolare. Anche perché la maggior parte li conosco molto bene”.

I tifosi imperiesi quest’anno avranno la possibilità di tifare nuovamente per lui. “Chi mi conosce sa che ho sempre tenuto all’Imperia. Ho sempre giocato a calcio, vivendo di quello e perciò so che non si può sempre giocare dove si vuole ma dove ci sono le condizioni migliori per farlo. Vengo da un’annata nella Sanremese, non lo nascondo Ai tifosi perciò voglio dire che darò il massimo impegno. So che Imperia viene da anni non belli, per via della categoria, e so anche che l’attaccamento e l’amore per la maglia non è mai mancato. Per vincere c’è bisogno sicuramente del loro sostegno, di tutti i supporter e di una società forte. L’Imperia con l’Eccellenza centra poco deve stare almeno in serie D, mi piacerebbe tornarci con la maglia della mia città”.

Dopo la brutta sconfitta della Sanremese alla fine del campionato nella scorsa stagione Costantini ha deciso di scegliere nuovi obiettivi: “Ringrazio la Sanremese per come sono stato trattato in questa stagione. E’ stata una bella esperienza, sarebbe stata stupenda se si fosse vinto il campionato, che era l’obiettivo. Purtroppo non ci siamo riusciti ed questo è veramente un dispiacere grosso però la vita va avanti, la stagione anche. E’ stata una delusione abbastanza grossa sia per i giocatori che la società. Probabilmente per avere gli stimoli giusti, era giusto lasciarli sia da parte dei giocatori che dalla società, che aveva tutto il diritto di cambiare parte della rosa. Sicuramente ci si ritroverà quest’anno e credo che abbiano tutte le possibilità  anche quest’anno di giocare per il vertice”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.