Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Consulta comunale della cultura, i primi nomi del direttivo che affiancherà l’assessore Nocita

La bozza di regolamento è stata approvata la scorsa settimana dalla Giunta comunale

Sanremo. Per “proprietà transitiva” e in via provvisoria, l’imminente neo Consulta comunale della cultura – la cui bozza di regolamento è stata approvata nelle scorse settimana della Giunta comunale – ha i suoi primi componenti.

Si tratta del direttivo del ‘Coordinamento delle associazioni per Sanremo’, presieduto da Mino Casabianca e che rappresenta un po’ un embrione del futuro organismo consultivo, istituito per affiancare e consigliare l’assessore competente (fresca la nomina di Eugenio Nocita) nelle scelte strategiche che riguardano la promozione delle cultura.

I primi nomi ufficiosi sono: Chicca Dedali di Pigna Mon Amour, il bioarchitetto Milena Preziuso, Marina Moretti (in rappresentanza dei soci), Claudio Sparago per il Rotary, l’architetto Silvano Toffolutti e il presidente della Famija Sanremasca Mino Casabianca, quest’ultimo anche coordinatore del ‘Coordinamento delle associazioni’ e incaricato da Alberto Biancheri di redigere la bozza di statuto della Consulta che poi è stata rivista definitivamente dal segretario generale Tommaso Lamendola.

Formata da 15 membri, 7 rappresentanti delle associazioni cittadine (i sopracitati), 3 scelti dal mondo delle scuola e 5 di nomina diretta del Sindaco, tra le personalità che si sono distinte in ambito culturale e che hanno dato lustro alla Città dei Fiori, la Consulta rimane in carica fino al termine del mandato dell’Amministrazione comunale in carica, a seguito del quale si procederà con l’elezione di tutti i membri.

(Nell’articolo in fondo alla pagina la bozza di regolamento approvata dalla Giunta e che dovrà passare al vaglio del consiglio comunale)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.