Al via il Festival Internazionale Organi Storici della Valle Roya/Bevera

Propone un ricco programma costituito da 12 concerti

Più informazioni su

Ventimiglia. Venerdì 27 luglio, alle 21, nella chiesa parrocchiale di Saorge, avrà inizio la 17ma edizione del Festival Internazionale “Organi Storici “ La Route Royale Des Orgues, un patrimonio da ascoltare“, con il patrocinio del Conseil Départemental des Alpes Maritimes, della Comunità Europea e sostenuto, per quanto concerne la parte italiana dai Comuni di Limone Piemonte, Roccavione, Borgo San Dalmazzo, Airole e Torri, mentre per la parte francese dai Comuni di Sospel, Breil sur Roya, Fontan, Saorge, La Brigue e Tende.

La manifestazione è organizzata da SIVOM,ente intercomunale della Valle Roya, sotto la direzione artistica del ventimigliese Silvano  Rodi, organista titolare del Principato di Monaco e professore al Conservatoire Dèpartemental de Musique des Alpes-Maritimes di Nizza.

La XVII edizione del festival propone un ricco programma costituito da 12 concerti sugli antichi Organi esistenti nei caratteristici borghi delle Valli Roya, Bevera e Vermenagna; per la valorizzazione di questo importante patrimonio organario, è stata edita una pubblicazione con testo in italiano e francese, con notizie storiche e splendide foto dei preziosi e unici strumenti, unitamente ad un doppio CD inciso dagli organisti Silvano Rodi, René Saorgin e Michel Colin, realizzato e distribuito dall’Etichetta Harmonia Mundi France.

La Route Royale des Orgues ha come obiettivo la valorizzazione di questo importante patrimonio storico-artistico che si estende, al di là delle frontiere tra paesi confinanti, senza soluzione di continuità in un contesto sociale-economico basato sull’integrazione e sull’apporto culturale di artisti itineranti.

Aumentare la consapevolezza di questo importante patrimonio organario, mettendo in evidenza l’originalità, è l’obiettivo di questo progetto artistico-culturale, logica continuazione della politica di restauro, manutenzione e recupero intrapresa a partire dagli anni ’80 dal Consiglio Generale delle Alpi Marittime (parte francese) e le Amministrazioni Provinciali di Cuneo e Imperia, in collaborazione con i comuni e le associazioni presenti sul territorio.

La ” Route Royale des Orgues” si propone di mostrare un passato intimamente legato alla vitalità artistica espressa da entrambi i lati del vecchio confine franco-italiano, dalla fine del XVII agli inizi del XX secolo; gli organi sono uno strumento di unione tra i paesi e la musica, arte universale, è simbolo di fratellanza e di scambio culturale.

La locandina e il programma: RODI_VOLANTINO festival 2018.compressed,AFFICHE CORRIGE ROUTE ROYALE DES ORGUES 2018 (4).compressed

Più informazioni su