Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, ai giardini Hanbury un work-shop con Aldo Rapè e Liber Theatrum

Il laboratorio partirà da martedì 17 a giovedì 19 e da lunedì 23 a sabato 28 luglio

Ventimiglia. Nuova, interessante e intrigante proposta, quella pensata anche quest’anno nella splendida cornice dei Giardini Botanici Hanbury, in frazione La Mortola Inferiore, da “Liber theatrum“.

Inserito, nel suo epilogo finale, nel calendario della quinta edizione di “HanburycheSPETTACOLO!” è infatti previsto, tra martedì 17 e domenica 29 luglio (con una piccola pausa nel primo fine settimana) il workshop-laboratorio di recitazione teatrale sulla “Narrazione scenica” guidato dal noto attore siciliano Aldo Rapè, da poche settimane nominato, a succedere a Moni Ovadia, quale Direttore Artistico della prossima stagione del Teatro Regina Margherita di Caltanissetta.

Il laboratorio si svolgerà sulla bellissima e panoramica terrazza di Villa Hanbury e si svilupperà in due blocchi distinti: a partire dalle 20 da martedì 17 a giovedì 19 e da lunedì 23 a sabato 28 luglio, con uno spettacolo-performance finale aperto al pubblico, in programma domenica 29 luglio alle 21.30.

“L’altrove”, inteso come, il tema proposto ai già numerosi interessati e allievi iscritti. Un laboratorio sulla narrazione scenica, volto ad approfondire il percorso narrativo come avvicinamento alla scrittura, rapporto ed interdipendenza, improvvisazione scenica e drammaturgia, il corpo e la voce in forte dipendenza dalla parola e l’azione narrativa.

Finalità del laboratorio sarà la messa in scena, in forma di narrazione, degli elaborati esaminati e creati durante la sessione di lavoro che comprenderà i seguenti principali aspetti: 1 – composizione del racconto (max 4 pg) 2 – studio del contesto ed eventuale territorio di riferimento; 3 – eventuale studio sul personaggio (corpo, voce, parola, azione); 4 – il quotidiano nella scrittura scenica e nella messa in scena; 5 – racconto per immagini visive; 6 – improvvisazione scenica per una ricerca della narrazione; 7 – emozione e azione scenica, un binomio imprescindibile; 8 – il testo e la sua musicalità;

A iscrizione avvenuta, sarà necessario inviare un elaborato sul tema indicato – “L’altrove” – entro e non oltre il 30 giugno (maximo 4 facciate A4) sul quale si lavorerà durante il laboratorio e che poi diventerà il “proprio” brano che verrà messo in scena da ognuno dei partecipanti nello spettacolo-performance che andrà in scena Domenica 29 Luglio.

Info: 338 6273449 – liber.theatrum@gmail.comwww.libertheatrum.com

Autore, attore e regista, Aldo Rapè, si diploma presso l’Accademia del comico Comiclab con la direzione artistica di Serena Dandini. Cabarettista, artista di strada, frequenta numerosi stage di formazione approfondendo e sperimentando inizialmente la figura del clown attraverso approfondimenti con Paolo Nani, Peter Echo, Emmanuel Gallot La Vallèe, Carlo Colombaioni. Approfondisce la struttura dell’improvvisazione sia attraverso studi specifici sulla Commedia dell’arte nonché approcciandosi ad un nuovo metodo teatrale, denominato “metodo Alschitz”. Frequenta laboratori con docenti dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma.

Innumerevoli le sue esperienze artistiche sia in teatro che al cinema, come attore e regista, oltre alle tante partecipazioni a manifestazioni e festival nazionali e internazionali, come le tante e variegate collaborazioni con altri artisti, che lo hanno portato negli ultimi anni a scelte artistiche di teatro civile e impegnato.

Tra i tantissimi riconoscimenti e premi ricevuti, prestigiosissimo quello vinto al Festival Internazionale di Avignone con lo spettacolo sulla mafia “MUTU”, quale miglior spettacolo straniero su ben 1.200 lavori in concorso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.