Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tre successi per la Società ippica all’internazionale di Sanremo fotogallery

Dopo il successo al mattino di André Nagata, brasiliano da tempo a Sanremo e tesserato per la Sis, è arrivata la vittoria in 125 per il fratello Felipe e, ancora, in 115, primo posto per Carolina Massaglia

Più informazioni su

Sanremo. Società Ippica Sanremo sugli scudi nella prima giornata del Concorso internazionale di equitazione che si svolge al campo del Solaro. Dopo il successo al mattino di André Nagata, brasiliano da tempo a Sanremo e tesserato per la Sis, è arrivata la vittoria in 125 per il fratello Felipe e, ancora, in 115, primo posto per Carolina Massaglia, altra tesserata per la Sis. Ha vinto in sella a “ZZ Top”. Carolina, studentessa, ha soltanto 14 anni, vive a Montecarlo dove è nata dopo che suo padre, che abitava a Sanremo, si era trasferito. La sua è l’unica vittoria italiana della giornata anche se non è la prima volta che sente suonare l’Inno di Mameli grazie a un suo exploit.
Mostra messaggio originale

riviera24-ippica solaro concorso
Ospedaletti - Loanesi, i goal

“Sono quasi tutti i giorni a Sanremo – racconta - dove ho tre cavalli. Quando non li posso montare, provvedono il mio istruttore e la mia amica Melissa. Mio padre montava già a Sanremo ed è stato lui a portarmi qui. Ho cominciato con il pony e poi sono passata ai cavalli”. Se i cavalli sono la sua grande passione, non mancano altri hobby e passatempi. “Mi piace – dice – venire a Sanremo stare in compagnia con gli amici, ascoltare musica, rap italiano, e stare in famiglia”. Il pensiero, tornando alla vittoria, va anche ad altri.
“Questo cavallo – spiega – l’anno scorso aveva qualche difficoltà su questo campo. Ora, dopo tanto lavoro, è invece arrivata un’altra vittoria. Ringrazio il mio istruttore Felipe Nagata, e la Società Ippica Sanremo”
.

In 140, la gara più importante della giornata, si è imposto il francese Pierre Pfeiffer. Secondo un altro giovanissimo, figlio e nipote d’arte Giacomo Casadei che vive a Castenato (Bologna) e si allena nella circolo di casa, la Scuderia Casadei. Frequenta il liceo linguistico Da Vinci School di Bologna. Oltre che per cavalli, che ha cominciato a montare a 4 anni, ha anche altre due grandi passioni. “Amo – dice – il giardinaggio. E anche andare a pescare. Vado con gli amici nei piccoli laghi”. Sul futuro ha le idee chiarissime: “Fare il cavaliere professionista e, perché no, commerciare i cavalli”. Intanto ha già vinto un titolo europeo Juniores a squadre ed è stato terzo nell’individuale continentale.

In 110 prima la svizzera Vanessa Jager, in 100 la francese Anne Bado, in 120 la svizzera Nicole Kramer.

Nonostante la pioggia, il campo ha tenuto egregiamente. Stupendo il fondo preparato con grande cura e uno dei fiori all’occhiello della società presieduta da Maria Grazia Valle Valenzano Menada. Le gare riprendono domani mattina alle 8,30 per proseguire, quasi senza sosta, fino al tardo pomeriggio. L’ingresso è libero. Niente male visto che in altre parti del mondo per assistere a manifestazioni di questo livello occorre sborsare anche decine di euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.