Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Andy Arnaldi & Glue’s Avenue: tre giovani musicisti destinati al successo foto

Sabato sera si sono esibiti al "Dixi" di Ospedaletti

Più informazioni su

Ospedaletti. Si chiamava Glue’s Avenue band, dal nome, tradotto in inglese della via in cui abitano (strada della Colla), il gruppo formato da due compagni d’infanzia: Lorenzo Spinozzi, 28 anni, chitarrista e Roberto Bonazinga, 35 anni, bassista e contrabbassista, entrambi musicisti di professione a Sanremo, ai quali si è aggiunto Andrea “Andy” Arnaldi, musicista compositore 34enne di professione infermiere. Il trio, che ha dato vita al Andy Arnaldi & Glue’s Avenue ha tutte le carte in regola per emergere.

 Glue’s Avenue band

“Il nome prende spunto dalla via in cui abitiamo, strada alla Colla, che tradotto in inglese suona più o meno come Glue’s Avenue”, hanno raccontato, “Ed è anche un modo per dimostrare la nostra unità e la voglia di viaggiare insieme verso un unico obiettivo: esibirci in tante serate, ma anche trovare il tempo di lavorare in studio, perché vorremmo incidere il nostro primo disco, che contiamo di preparare nel 2019”. In pochissime settimane (il gruppo si è formato nel febbraio del 2018), la band ha già all’attivo 24 concerti dal vivo: l’ultimo sabato sera al “Dixi” di Ospedaletti. Esibizioni, quelle del gruppo, che lasciano il segno e non sono passate inosservate nel panorama musicale della provincia di Imperia e della vicina Costa Azzurra.

Musica Swing, cover di cantautori italiani e stranieri e anche brani inediti, quali “Febbre” e “Oddio che sveglia”, scritti da Andrea Arnaldi. Per ascoltarli, oltre ai vari concerti nei locali della provincia, si può fare una tappa la domenica sera da Erio a Vallecrosia.

Per qualunque informazione è a disposizione la mail: gluesavenue@gmail.com. In “regia”, ma parte attiva dello staff, ci sono Paolo La Cola, il grafico che ha creato il logo e Alessandro “ciclostile” Fanchiotti, di Sanremo-Firenze, bicycle customizer, che si occupa di sponsorizzare la band anche fuori regione.

I musicisti:

Andy Arnaldi

Nasce a Sanremo 30nni fa. All’età di 8 anni inizia a suonare la chitarra, intraprendendone gli studi sotto la guida del maestro Luciano Capurro. Successivamente studia chitarra jazz a Genova con Alessio Menconi, quindi completa il suo itinerario formativo passando allo studio di tecniche vocali (prima con la maestra Manuela Gaslini quindi con il soprano Stefania Pietropaolo)approfondendo il repertorio degli standard jazz con la cantante “jazz” inglese Joanna Rimmer. Si appassiona di swing e di canzone jazzata divenendo nel 2009 vocalist dell’orchestra sanremese Red Cat Jazz Band, orchestra diretta dal M° Freddy Colt, che ha riscosso notorietà visiva grazie alla trasmissione televisiva Zelig nel 2001; più recente la realizzazione di un disco dal titolo “Ligurian Mood”. Ha collaborato alla realizzazione di una demo con Alessio Menconi, Christian Meyer, Riccardo Zegna ed Alberto Micchichè.
Attualmente studia canto con il cantante Sergio Moschetto ” Moses”.

Ha partecipato a Festivals e rassegne tra cui: “Omaggio a Natalino Otto”, Busalla 2009,  “Jazzonlive” Brescia 2010, Festival della Canzone Jazzata “Zazzarazzaz” di Sanremo 2010 ospite Giorgio Calabrese “Le Plasir de Lire” Sanremo 2010 con interventi di Dario Salvatori, “Omaggio a Lelio Luttazzi” 2010 museo del Jazz di Genova con interventi di Adriano Mazzoletti, Giorgio Lombardi e Rossana Luttazzi, Collaborazione “SOUNDZ “Festival Jazz di Sanremo 2010, “Non solo musica per Scapoli, ma anche Versetti per nubili” spettacolo con l’attrice, cabarettista Paola Maccario Sanremo 2010, Collaborazione “SOUNDZ “Festival Jazz di Sanremo 2011, “Saint-Vincent 2011″ Jazz Festival, “Farenight” rassegna jazzistica Teatro dell’Opera Casinò Sanremo 2011, direzione artistica Dodo Goya, “Swing Corner of Christmas” rassegna di concerti Swing Sanremo 2012 “Torino Jazz Festival ” Torino 2012, “Ribalta Sanremo” rassegna collaterale Festival Sanremo 2012 seguita su Rai5, “Swing Corner of Christmas” rassegna di concerti Swing Sanremo 2013, “Omaggio a Lelio Luttazzi” 2013 Teatro della Corte di Genova con interventi di Mauro Ottolini, Giorgio Lombardi e la presenza di Rossana Luttazzi, “Swing Corner of Christmas” rassegna di concerti Swing Sanremo 2014, “Libri & canzonette”evento collaterale Festival di Sanremo 2014 con interventi de’ Le Voci di Corridoio, Matteo Brancaleoni, Dario Salvatori, Cristiano Malgioglio e collegamento audio-video con Jula de Palma, Festival della Canzone Jazzata “Zazzarazzaz” di Sanremo -2014 ospite Lino Patruno Corso internazionale per artisti nel Mondo 3° Edizione 2014, “Sanremo international Artistic Award” 1° classificato canto contemporaneo “Swing Corner of Christmas” rassegna di concerti Swing Sanremo 2015, “Swing Corner of Christmas” rassegna di concerti Swing Sanremo 2016 “Sanremo città della Musica” rassegna collaterale Festival di Sanremo 2016, Giannizzero dello Swing ne “Il sultanato dello Swing” gran Visìr M° Stefano Bollani.

Roberto Bonazinga

Inizia il suo percorso musicale a 16 anni nel 1999 col basso elettrico nell’ambito rock formando la prima band “narrow Street” con la quale lavorerà nei primi anni del nuovo millennio. Nei primi anni 2000 inizia gli studi musicali con Brian Guerra e del contrabbasso con Mauro Parrinello. Nel 2006 inizia il suo percorso in conservatorio a Torino sotto la guida di Davide Botto per poi diplomarsi nel 2012. Ha collaborato con diverse orchestre tra le quali l’orchestra Nacional de Panama e l’orchestra sinfonica di Sanremo la quale attualmente collabora, partecipando a tre edizioni del festival di Sanremo. Attualmente oltre le attività in orchestra sinfonica è principalmente attivo nei Glue’s Avenue e nel duo “Treinitalia” con cui collabora da 4 anni principalmente suonando in strada.

Lorenzo Spinozzi

Studi accademici: laureando in “Chitarra Jazz” triennio, presso il Conservatorio Niccolò Paganini di Genova. Esperienze professionali: ha approfondito linguaggi armonici e tecniche dell’improvvisazione assieme ad importanti professori/ musicisti affermati nel campo come: Alessio Menconi, Pietro Leveratto, Andrea Pozza, Johannes Faber. 2015/2018: attività concertistica in ambito pop e jazz: Daviano Rotella trio, Glue’s avenue (Italian swing project); attività da chitarrista “turnista” presso l’orchestra “Marco di Radio Zeta”; Portofino Band. 2014: attività concertistica e in studio con Roberto Martinelli, importante sassofonista /arrangiatore nella panoramica jazz ed arrangiatore affermato nell’ambito della musica italiana, (arrangia per Gino Paoli ,Ornella Vanoni); 2013/oggi: attività con il Lorenzo Spinozzi Quartet (secondo posto al Bordighera jazz festival 2013) con il quale tutt’ora si esibisce nei più importanti jazz club di Genova e del Ponente ligure. 2012: collaborazione con la band M@d e con altre band locali. 2008 /2009: collaborazione in orchestra sinfonica di Sanremo in occasione di alcune rivisitazioni gospel di canti natalizi. Metodi di studio: aApprofondimento del linguaggio jazzistico “Bebop”: David Baker (How to play bebop). Lettura chitarristica: Leawitt “reading studies”. Premi e riconoscimenti: secondo posto Borgo Marina Jazz contest (Lorenzo Spinozzi quartet) “2013”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.