Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sangue in strada a Sanremo, oggi l’autopsia su Fernando Foschini foto

L’arma del delitto, descritta da un teste come un coltello da cucina con la lama di circa 30 centimetri, non è stata ancora ritrovata

Sanremo. E’ iniziata oggi l’autopsia sul corpo senza vita di Fernando Foschini, il barista collantino di 63 anni ucciso in via Padre Semeria. Ad eseguirla è il medico legale Filippo Mauri, della Asl1 Imperiese, che si è riservato 90 giorni di tempo per fornirne i risultati.

Rimane intanto in carcere a Imperia, in attesa del rinvio a giudizio per omicidio volontario premeditato (rischia l’ergastolo), il presunto assassino Alessandro Verrigni, difeso all’avvocato Luca Ritzu.
Il 42enne arigiano edile (annche lui di Coldirodi) secondo quanto ricostruito dalla polizia attraversop testionianze e filamti delle videocamere di sorveglianza cittadina, avrebbe ucciso Foschini giovedì 21 giugno scorso verso le 18.30, attingendo la vittima con quattro coltellate: una all’addome, due al petto ed una per difesa alla mano destra.

L’arma del delitto, descritta da un teste come un coltello da cucina con la lama di circa 30 centimetri, non è stata ancora ritrovata. Verrigni era stato poi arrestato dalla polizia verso le 21 dello stesso giorno. Tra i due, in passato, c’erano state delle liti legate a presunti debiti della vittima nei confronti di Verrigni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.