Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Premio letterario nazionale “Casinò di Sanremo-Antonio Semeria”, la cerimonia al villaggio Rolex Giraglia

La terna finalista: "Come un'Odissea" di Maria Pia Crisafulli da Messina; "Pillole" di Isabella Teresa Kostka dalla provincia di Milano; "Costellazioni" di Ilaria SPES dalla provincia di Como

Sanremo. La giuria tecnica del Premio letterario nazionale “Casinò di Sanremo-Antonio Semeria”, presieduta da Matteo Moraglia, alla presenza di Francesco De Nicola, ha stilato la graduatoria delle sillogi inedite partecipanti e ha decretato i tre finalisti.

Questa la terna finalista in ordine alfabetico: “Come un’Odissea” di Maria Pia Crisafulli da Messina; “Pillole” di Isabella Teresa Kostka dalla provincia di Milano; “Costellazioni” di Ilaria SPES dalla provincia di Como.

Vera inoltre consegnata una menzione d’onore: Targa “Casinò di Sanremo”.

Il sopracitato premio letterario nazionale si arricchisce anche del sostegno di Stefano Zecchi, componente del Comitato d’Onore e testimonial, e del l’apporto dell’ammiraglio Nicola Carlone, comandante della Direzione Marittima della Liguria e Capitaneria di Porto di Genova.

Nuovi apporti anche per la giuria tecnica, che ha registrato l’adesione di Francesco De Nicola. Ha accolto l’invito a divenire giurato tecnico e Carlo Sburlati, già patrono del Premio Acqui Storia.

La presenza del regista e scrittore Brando Quilici, con il figlio Corso, verrà ricordata la figura di Folco Quilici, grande documentarista, divulgatore scientifico, scrittore ed ambientalista, profondo amante del mare, scomparso il 24 febbraio scorso. Era stato presidente della giuria del Premio “Casinò di Sanremo” negli anni 2004-2011.

“La quarta edizione del nostro Premio ha consolidato la sua importanza attraverso la prestigiosa presenza del professor Stefano Zecchi e degli illustri componenti del Comitato d’onore e della Giuria tecnica – sottolinea Casinò Spa -.Più di quaranta autori hanno partecipato, segno della grande attenzione che sta riscuotendo da parte di tanti poeti. Ricordiamo, così, e tributiamo il doveroso omaggio ad un illustre sanremese, Antonio Semeria, che tanto si impegnò, come presidente del Casinò, per salvaguardare la tradizione culturale della Casa da Gioco. E’ un evento questo che completa l’offerta culturale dei Martedì Letterari, inseriti nel “2018 Anno Internazionale della Cultura Europea”. Ringraziamo della vicinanza il comitato d’onore, presieduto dalprefetto della provincia di Imperia, Silvana Tizzano, che ci onora della sua vicinanza; il prof. Zecchi che entra nel Comitato d’onore e tutti i nuovi giurati, che sostengono e rendono sempre più autorevole il nostro Premio, consolidando la sua funzione di palcoscenico per l’affermazione di nuovi autori. Infine un sentito ringraziamento per la loro presenza a Brando Corso Quilici e un grazie sentito allo Yacht Club Sanremo, nella persona del presidente Beppe Zaolì, che condivide con noi la cerimonia di Premiazione, unita agli eventi della prestigiosa Rolex Giraglia”.

“Un grazie sentito a tutti gli scrittori partecipanti e felicitazioni ai finalisti – dice Matteo Moraglia a nome della giuria tecnica -. “Come spesso accade è stato arduo scegliere ma dalla costruttiva dialettica dei giurati è scaturita la composizione unanime dei giurati. Ora passiamo il testimone alla giuria popolare che dovrà esprimersi il prossimo 7 giugno”.

“La De Ferrari Editore è davvero orgogliosa di poter collaborare a questo evento – sottolinea Fabrizio De Ferrari -. Abbiamo già pubblicato un buon numero di opere che hanno avuto un buon riscontro. Esprimendo l’augurio più vivo perché questo premio possa continuare ad essere un importante punto di arrivo per tanti nuovi autori”.

La fase finale del concorso si svolgerà domani, giovedì 7 giugno alle ore 18.00 nel villaggio Rolex Giraglia, in piazzale Vesco, in collaborazione con lo Yacht Club Sanremo.

Davanti alla giuria popolare e al pubblico presente i tre finalisti dovranno presentare la loro opera con lettura di tre poesie.

Al termine dell’esposizione i giurati esprimeranno il loro voto segreto. Lo spoglio delle schede verrà effettuato subito dopo e verrà proclamato il vincitore.

L’opera prescelta verrà pubblicata a cura della casa editrice De Ferrari, la stessa che ha editato il volume “Uno, cento, mille Casinò di Sanremo. 1905-2015″, prestigioso libro che racchiude la storia, l’arte e l’architettura della casa da gioco.

Finalità del premio è quella di sottolineare la grande tradizione culturale della casa da gioco, coinvolgendo scrittori emergenti che potranno così avere un canale in più per farsi apprezzare.

Il premio è stato intitolato a Antonio Semeria, illustre personalità sanremasca, eccellente professionista, amministratore pubblico, editore, scomparso nel 2011 che nominato presidente del Casinò negli anni 80, sostenne la nascita dei “Martedì Letterari”, come prosecuzione de “I Lunedì letterari” di Luigi Pastonchi. Semeria promosse le iniziative culturali ben conscio di come la casa da gioco dovesse tutelare e conservare la sua eredità e la sua immagine di salotto letterario e centro ludico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.