Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La provincia al voto, nomi e curiosità dei principali aspiranti sindaco

Rinnovano il consiglio comunale questa domenica Imperia, Bordighera, Vallecrosia, Cosio d'Arroscia, Pieve di Teco, Triora e Montalto Carpasio

Conto alla rovescia per i sette comuni della provincia di Imperia chiamati al voto domenica 10 giugno. Cosio d’Arroscia (250 abitanti), Pieve di Teco (1.400), Triora (375) e Montalto Carpasio (520) che va al voto per la prima volta con questa denominazione che unisce i due ex comuni, sono quelli più piccoli numericamente.

Ma ci sono anche Vallecrosia (poco più di 7.000 abitanti), Bordighera (quasi 10.500) e soprattutto Imperia che con oltre 42mila cittadini è il comune ligure più importante in questa consultazione amministrativa. Ed è anche uno dei tre, con Sestri Levante e Sarzana, ad avere l’eventualità di un ballottaggio se nessuno dei candidati dovesse raggiungere il 50%+1 dei voti validi.

A pochi giorni dal voto, vediamo nell’elenco qui sotto chi sono i candidati alla poltrona di sindaco a Imperia, Bordighera e Vallecrosia.

 

Bordighera al voto:

Donatella Albano (Pd), 60 anni, ex consigliere comunale di opposizione e senatrice della Repubblica nella nella XVII Legislatura (dal 15 marzo 2013 al 22 marzo 2018). Sposata con Severino Dalmasso, madre di Stefano e Diana. Dal 2000 presidente della società ABC Bordighera – Pallamano. Candidata per la lista “Insieme Si cambia”.

Vittorio Ingenito, 48 anni, commercialista, sposato e padre di una bambina di 5 anni. E’ il candidato sindaco per la lista civica “Bordighera vince”. Laureato in Economia e commercio presso l’Università di Pavia, ha studiato anche a Londra. Pratica sport all’aperto (nuoto, sci, ciclismo ed escursionismo) e ama viaggiare.

Mara Lorenzi, 71 anni, medico ricercatore per l’università di Harvard e consigliere comunale uscente. Il candidato sindaco della lista civica indipendente “Civicamente Bordighera” ha alle spalle 40 anni di successi internazionali da ricercatore, imprenditore, e manager nel campo medico-scientifico.

Giacomo Pallanca, 47 anni, architetto, sindaco uscente. E’ il candidato scelto dai partiti del centrodestra per rappresentare il “modello arancione” con la sua lista “Progetto Bordighera”. Sposato, padre di due figli, gestisce insieme al fratello il giardino esotico Pallanca: 10mila metri quadri che racchiudono più di 3mila varietà di cactus e succulente.

Giuseppe Trucchi, 65 anni, neuropsichiatra infantile, direttore del Dipartimento Donna Bambino dell’Asl1 imperiese, che lascerà fra qualche mese, quando andrà in pensione. E’ il candidato sindaco della lista civica “Semplicemente Bordighera”. E’ stato vicino al Partito Democratico, nell’area più moderata di matrice cattolica, senza però mai tesserarsi.

 

Imperia al voto:

Guido Abbo, 52 anni, commercialista e vicesindaco uscente della giunta Capacci. Ha ricoperto il ruolo di assessore alle Finanze e ai Lavori pubblici. E’ il candidato sindaco delle liste “Imperia al Centro”, “Imperia per tutti”, “Laboratorio per Imperia” e “Partito Democratico per Imperia”.

Carlo Carpi 35 anni, laureato in Economia e commercio, imprenditore genovese. Carpi è mandatario commerciale di complessi siderurgici e petroliferi su scala nazionale appoggiato dalla lista civica ‘Carlo Carpi – Insieme per Imperia’ composta da 21 candidati tutti residenti a Genova, tranne uno che è di Camogli.

Alessandro Casano 49 anni, medico chirurgo dirigente presso l’Ospedale di Imperia. Sposato, padre di due figli. Consigliere comunale uscente. Dopo la sua rottura con Fratelli d’Italia, Casano si è candidato sindaco per la lista “Alternativa Indipendente”.

Luca Lanteri, 53 anni, architetto, già vicesindaco e assessore ai Porti e Urbanistica tra il 1999 e il 2011. E’ lui il candidato sindaco del centrodestra “arancione”. Lo appoggiano cinque liste: Forza Imperia, Lega, Fratelli d’Italia, Progetto Imperia, Vince Imperia.

Maria Nella Ponte, 40 anni, bancaria part-time e artista, è stata allieva del maestro “Ligustro” nella realizzazione di incisioni giapponesi. E’ la candidata alla poltrona di sindaco per la lista appoggiata dal Movimento 5 Stelle.

Lucio Sardi, 48 anni, commercialista, già consigliere d’amministrazione di minoranza della Go Imperia. E’ il candidato sindaco di “Sinistra Italiana e Liberi e Uguali”, a Imperia. Sardi, che è coordinatore provinciale imperiese della Sinistra Italiana, si presenterà con la lista civica “Sinistra in Comune per Imperia” appoggiata dai due schieramenti.

Claudio Scajola, 70 anni. Già sindaco di Imperia per due volte (dal 1982 al 1983 e dal 1990 al 1995), parlamentare per 20 anni e 4 volte ministro della Repubblica. Sposato, padre di due figli. Candidato indipendente per la lista civica “Con Claudio per Imperia” è appoggiato da Area Aperta, Imperia Insieme, Obiettivo Imperia e Popolo della famiglia.

Maria Sepe 54 anni, laureata in Lettere e Filosofia, insegnante e formatrice presso la Scuola edile di Imperia. Madre di due figli. E’ il candidato sindaco di “Potere al Popolo”, un progetto nato nel novembre del 2017 in corsa alle amministrative con una lista “al femminile”: 18 donne e 15 uomini.

 

Vallecrosia al voto:

Armando Biasi (Cittadini in Comune), nato a Vallecrosia, 44 anni. Geometra libero professionista, è anche imprenditore del settore turistico. Consigliere comunale, capogruppo di minoranza, assessore ai lavori pubblici, vicesindaco e infine sindaco nel 2011.

Silvano Croese (Vallecrosia Croese), classe 1953, medico di base. E’ entrato per la prima volta in Comune negli anni ’80. E’ stato consigliere comunale, assessore, sindaco dal 2006 al 2011. Abita e vive a Bordighera, è originario di Perinaldo.

Ferdinando Giordano (Progetto Vallecrosia), ingegnere. E’ stato consigliere di minoranza e sindaco uscente, con un passato da assessore negli ’80 a Camporosso, dove è nato e vive tuttora.

Fabio Perri (Voi con Noi Vallecrosia), ha 43 anni ed è imprenditore del settore ristorazione. Già consigliere nel 1999, è stato amministratore pubblico sotto la giunta Paolino. Nel 2011 diventa assessore al turismo e al commercio del sindaco Biasi. Si candida a sindaco per la prima volta.

 

I residenti dei Comuni chiamati ad eleggere sindaco e amministrazione dovranno recarsi alle urne domenica 10 giugno. Si voterà dalle ore 07.00 alle ore 23.00. Alla chiusura dei seggi avranno inizio le operazioni di spoglio delle schede.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.